Venerdì 19 Luglio 2024 - Anno XXII

La Riviera Romagnola fa tendenza nei Beach Games

Beach Games header volley

Le spiagge dell’Emilia Romagna fanno tendenza anche il 2015. All’insegna della vacanza attiva e dei Riviera Beach Games che attraggono e coinvolgono migliaia di appassionati e turisti da aprile a ottobre. Dal 31 luglio al 2 agosto, in cartellone proposti nuovi eventi che fanno tendenza come l’indo board e lo slack lining

Beach Games Sup

Sulla Riviera dell’Emilia Romagna tornano i Riviera Beach Games, le Olimpiadi dei Giochi da Spiaggia (www.rivierabeachgames.it), per gli appassionati della vacanza attiva, . Quest’anno si festeggia l’ottava edizione con il momento finale da venerdì 31 luglio a domenica 2 agosto. Oltre agli sport tradizionali da spiaggia, ad ogni nuova edizione i Riviera Beach Games che si svolgono da aprile a ottobre, propongono sport nuovi e alternativi che diventando veri e propri must dell’estate.

Beach Games beach volleyLa Riviera dell’Emilia Romagna è da sempre, laboratorio di tendenze, sia per quanto riguarda la moda (in spiaggia e fuori) sia per quello che attiene il tempo libero e la vacanza attiva. Negli anni si sono imposte attività sportive come il sup (speciali tavole da surf che si “guidano” con un remo), il dodgeball (sport di squadra nato come evoluzione agonistica della “palla avvelenata”) l’outdoorfitness, una competizione tra i partecipanti al corso di beach training (allenamento simile a quello dei Marines americani) la peteca (gioco di derivazione indios che si disputa su un campo da beach volley con un volano particolare) il nordic walking, attività nata grazie agli sciatori di fondo finlandesi che iniziarono a utilizzare i loro bastoncini da sci anche nell’allenamento estivo, applicando i movimenti di base del loro sport su terreni privi di neve. Si può praticare camminando sulla battigia, ma in Emilia Romagna si alterna spesso il percorso in spiaggia con passeggiate in pineta. Sulle spiagge romagnole è nato anche l’undernet, frutto di un’idea di Mattia Bastoni che ne ha addirittura fatto materia della sua tesi di laurea in Scienze Motorie, analizzando l’attività dal punto di vista della frequenza cardiaca. L’undernet si gioca su un campo da beach volley ed è una sorta di beach soccer che si gioca sotto rete.

LEGGI ANCHE  Riccione: la spiaggia verso il riconoscimento UNESCO, tra bagnini, rustide e tende

Beach Games: novità 2015 slack lining e indo board

Beach Games

Quest’anno tra le attività curiose e da provare c’è lo slack lining, un esercizio di equilibrio che si effettua su una fettuccia piatta, nato negli Anni ’80 negli Stati Uniti come allenamento per l’arrampicata sportiva. Ad Altamarea Beach Village, lo stabilimento di Cattolica in cui viene presentato, la fune è fissata ai bordi della piscina: l’obiettivo è quello di rimanere in equilibrio camminando a filo dell’acqua. E per chi non dovesse riuscirci, l’unico rischio è quello di fare un bel bagno.

Un altro speciale attrezzo sportivo da provare in occasione dei Riviera Beach Games, sempre a Cattolica, è l’indo board, uno strumento realizzato per l’allenamento degli atleti di surf, windsurf, kite-surf. Si tratta di una tavola di legno, di forma ovale, lunga poco più di mezzo metro. La tavola può essere più o meno instabile, grazie all’impiego di due diversi supporti: un rullo di forma cilindrica e un cuscino rotondo e morbido. In pratica, chi si cimenta su questa tavola prova le stese sensazioni che riceverebbe se stesse surfando tra le onde.

Speciali pacchetti per sentirsi campioni o per applaudirli 

Beach Games kitesurf

I Riviera Beach Games rappresentano un’occasione straordinaria per riunire i big e gli appassionati delle discipline “regine” dell’estate, coinvolgendo tutto il territorio in un evento unico. Forniscono un’ulteriore spinta alla vacanza, puntando sulla forte integrazione tra balneazione, sport e spettacolo. Legati agli appuntamenti speciali pacchetti vacanza, realizzati dai Club di prodotto di tutta la costa.

Condividi sui social:

Lascia un commento