Venerdì 7 Ottobre 2022 - Anno XX
Maestrale, foto Marina Militare Italiana

Maestrale, foto Marina Militare Italiana

Civitavecchia, ultima visita della nave Maestrale

Ultima visita della nave Maestrale della Marina Militare che sabato 28 novembre approda a Civitavecchia per il suo ultimo viaggio. Per chiudere in bellezza 30 anni di vita operativa, la fregata ospita due mostre a bordo

Maestrale-Civitavecchia_locandinaLa fregata Maestrale della Marina Militare arriverà sabato 28 novembre nel porto di Civitavecchia, per rimanerci fino al 2 dicembre, una delle ultime tappe della sua campagna navale e che le ha fatto toccare numerosi porti italiani, prima di concludersi a La Spezia il 7 dicembre per l’imminente dismissione dopo oltre 30 anni di vita operativa.
La nave venne consegnata alla Marina Militare nel 1982, prima unità frutto della legge navale del 1975 che, con le altre navi “gemelle” della classe “Venti”, ha rappresentato la spina dorsale della Squadra Navale per tutti gli anni di attività operativa in tutti i mari del mondo.
Lunedì 30 novembre a bordo di nave Maestrale è in programma una conferenza stampa in merito alla campagna navale in corso e alla sua visita nel porto di Civitavecchia.

Nei giorni di sosta, durante le visite alla nave a favore della popolazione, sarà possibile vedere una mostra fotografica storica sulla Grande Guerra e una sulle moderne attività della Marina Militare chiamata “Maritime Security 360°”.
Particolare attenzione sarà rivolta al sociale e alla beneficenza: a bordo di nave Maestrale sarà possibile donare a favore della ricerca per la cura delle malattie genetiche attraverso i “cuori di cioccolato” di Telethon.
Nave Maestrale ospita inoltre una mostra itinerante allestita dal WWF Italia sul tema della salvaguardia delle tartarughe marine che spiega con immagini, disegni e modelli di tartaruga la biologia di questi animali e i pericoli che corrono nel Mediterraneo.

Programma eventi Civitavecchia:
http://www.marina.difesa.it/uominimezzi/navi/Documents/programma_eventi_Civitavecchia.pdf

© RIPRODUZIONE RISERVATA