Lunedì 15 Luglio 2024 - Anno XXII

Coco Chanel, icona di stile

venezia_douglas-kirkland_gabrielle-chanel-on-her-sofa

Venezia omaggia la famosa stilista francese con la mostra “Culture Chanel, La donna che legge”, aperta fino a gennaio 2017. L’amore per la lettura è stata fonte di ispirazione per le sue creazioni all’insegna dell’eleganza e della raffinatezza: “la moda passa, lo stile resta”

Chanel venezia-ellen-von-unwerth_nine-durso-by-ellen-von-unwerth-madame-figaro-august-2015
Ellen Von Unwerth Madame Figaro

Parigi e Venezia, un  binomio perfetto per nascere, vivere o semplicemente per immergersi nella vita quotidiana di due città che tanto hanno in comune: la bellezza dei luoghi, l’incantesimo dello scorrere dell’acqua, l’aspetto romantico che si ritrova in ogni angolo e tanta, infinita storia.
Venezia, l’antica “Serenissima”è stata scelta come location ideale per rendere un tributo alla grande Coco Chanel, mitica donna del XX secolo che ha rivoluzionato, col suo charme, col suo glamour, con le sue creazioni, il modus operandi di molti stilisti inventando mise all’insegna dell’eleganza e della raffinatezza.
L’incredibile vissuto di questa impareggiabile stilista viene raccontato attraverso una mostra, dal 17 Settembre 2016 all’8 Gennaio 2017, dal titolo “Culture Chanel, La donna che legge” presso la prestigiosa Ca’ Pesaro, antica dimora veneziana che s’affaccia sul Canal Grande, sede della Galleria Internazionale d’Arte Moderna.

Chanel venezia_pablo-picasso_reclining-woman-reading
Pablo Picasso, donna sdraiata mentre legge

L’esposizione ripercorre uno dei tanti interessi preferiti dall’illustre creatrice di moda: la lettura, ovvero quel suo smodato piacere nel leggere libri di varie epoche che spaziavano dall’antichità attraverso le opere di Omero, Platone, Virgilio, Sofocle, Lucrezio, Dante, Montaigne, Cervantes Madame de Sevigné fino agli autori contemporanei quali Pierre Reverdy, Max Jacob e Joan Cocteau, con i quali la charmante Coco seppe tessere proficue frequentazioni.
La mostra segue un percorso tematico che appartiene ad un progetto unico organizzato da Culture Chanel che di volta in volta omaggia la celebre stilista in varie città del  mondo offrendo al pubblico temi diversi con l’intento di far scoprire i vari aspetti della vita di Gabrielle Chanel ma anche della Maison Chanel. Le città che hanno ospitato le mostre sono in ordine cronologico: Mosca nel 2007, Shangai e Pechino nel 2011, Canton e Parigi nel 2013 e Seul nel 2014.

LEGGI ANCHE  Taormina da sfogliare "on the road"

Chanel venezia_sara-blomqvist-by-richard-burbridge

I testi, le letture, le poesie scritte sono stati, per la stilista, una ricca fonte d’ispirazione per creare abiti eleganti che hanno fatto sognare intere generazioni di donne.
Gli oggetti esposti, provenienti in buona parte dal suo appartamento parigino, sono circa 350 e sono costituiti da fotografie, dediche, archivi, disegni, abiti, gioielli attraverso cui si intuisce quanto Chanel amasse la bellezza classica, l’eleganza raffinata priva di inutili orpelli al punto che alcune sue celebri citazioni recitano: “la vera eleganza non può prescindere dalla piena possibilità del libero movimento”, oppure “la moda passa, lo stile resta.

P er informazioni e prenotazioni:www.capesaro.visitmuve.it

Condividi sui social:

Lascia un commento