Venerdì 5 Marzo 2021 - Anno XIX
La primavera quest’anno arriva con Messer Tulipano

La primavera quest’anno arriva con Messer Tulipano

Il parco del castello medievale di Pralormo resterà aperto per l’occasione dal 2 al 25 aprile

Il parco del castello di Pralormo circondato dai tulipani
Il parco del castello di Pralormo circondato dai tulipani

La primavera è alle porte. A festeggiarne l’inizio sarà la fioritura di oltre 50 mila tulipani nel parco del castello medievale di Pralormo, circa 30 chilometri da Torino. Il parco, progettato da Xavier Kurten, sarà aperto per l’occasione dal 2 al 25 aprile. Si tratta di collezioni di tulipani pappagallo, tulipani multiflora, ampie aiuole di varietà stellati o a fìor di giglio, tulipani sfrangiati, mentre in una piccola grotta si potrà ammirare un magnifico tulipano nero.
"Ormai da tre anni progettiamo noi stessi il piantamento scegliendo i disegni delle aiuole e le varietà di tulipani". Affermano i conti Beraudo di Pralormo. "Naturalmente i consigli e i suggerimenti degli olandesi – tengono a sottolineare i proprietari del Castello -,  ai quali ci siamo rivolti dall’inizio, sono preziosissimi e rimangono un valido punto di riferimento, ma nel progettare il piantamento preferiamo affidarci a gusti e scelte più "italiani". I risultati hanno sorpreso gli stessi olandesi!". I tulipani vengono rinnovati ogni anno con i bulbi recapitati dall’Olanda a metà ottobre, ai primi freddi una squadra di 10 giardinieri comincia a interrare i bulbi completando il lavoro in circa 10 giorni.
Per la sesta edizione, è stato inoltre predisposto un Hortus Bulborum in cui si potranno osservare le varietà di tulipani selezionate nel corso dei secoli dagli ibridatori: dal 1300 ai giorni nostri.
La manifestazione non riguarda solo gli amanti del tulipano, ma anche i cultori della montagna che saranno accompagnati in un percorso immaginario tra le vallate alpine e, con il pittore naturalista Marcus Parisini, nell’anima degli animali. Un itinerario nei luoghi della spiritualità che punteggiano le Alpi offrirà, invece, ai visitatori spunti per gite e percorsi alla scoperta del patrimonio religioso, ma anche storico e artistico del territorio piemontese.
E se i più piccoli potranno divertirsi con fiabe, giochi e la caccia alle uova nel parco, gli adulti potranno contare su un programma di incontri con fotografi e ibridatori, mentre per i golosi vi saranno degustazioni e lezioni di cucina delle specialità piemontesi.

Il parco sarà aperto dal 2 al 25 aprile.
Orario: 10-18 in settimana, 10-19 Weekend e Festivi
Ingresso: 6,50 euro (5 euro ridotti, 3 euro bambini fino a 12 anni), i cani (al guinzaglio) sono i benvenuti e troveranno punti ristoro con acqua fresca
Info:  011.88487 0-81409 81 

© RIPRODUZIONE RISERVATA