Venerdì 19 Luglio 2024 - Anno XXII

Terzo pontile di imbarco a Orio al Serio

In corso anche i lavori per la nuova torre di controllo. Ilario Testa, presidente di Sacbo: lo scalo è al quinto posto nella classifica degli aeroporti italiani

Terzo pontile di imbarco a Orio al Serio

È operativo dal 28 marzo scorso il terzo pontile di imbarco per i passeggeri all’aeroporto di Orio al Serio, a Bergamo. La nuova struttura, ad ovest dei due pontili preesistenti, è lunga 22 metri ed è stata realizzata con due corridoi paralleli, separati da una partizione vetrata e due corpi scale indipendenti che danno accesso al piazzale di imbarco. Il pontile rende possibile il flusso di passeggeri per l’imbarco di due aeromobili in contemporanea ed è al servizio delle sale partenze riservate ai voli Schengen. La sua costruzione fa parte del “progressivo adeguamento delle infrastrutture” annunciato dall’azienda, la Sacbo Spa, per il 2006.
Per lo scalo bergamasco sono stati avviati infatti altri interventi. E’ stata connfermata la rinuncia alla realizzazione del cargo center: Orio al Serio predilige il trasporto dei passeggeri a quello delle merci e attende il termine dei lavori della nuova torre di controllo, che sarà pronta, stando alle previsioni, per l’estate 2006. 

Orio al Serio
Orio al Serio

Sono in corso anche i lavori di costruzione dei cavidotti per la separazione dei circuiti degli apparati di pista e continua, annnuncia una seconda nota stampa Sacbo, il programma di potenziamento della rete di rilevamento acustico in collaborazione con gli enti e le istituzioni locali.
“Nel 2005 è stato raggiunto il numero record di 4 milioni e 356mila passeggeri, che posiziona lo scalo bergamasco al sesto posto a livello nazionale”, ha dichiarato Ilario Testa, presidente di Sacbo.“In termini di unità di traffico, considerando il movimento delle merci con voli courier pari a 135mila tonnellate – terzo posto in Italia, l’aeroporto di Orio al Serio si colloca al quinto posto nella classifica degli aeroporti italiani”.
Sabo Spa ha approvato il bilancio di esercizio 2005 alcuni giorni fa. L’attività di gestione della società ha registrato un fatturato di 64.839 milioni di euro, con una crescita di più di 10 milioni di euro rispetto all’esercizio precedente.

LEGGI ANCHE  Oceano Pacifico in barca a remi
Condividi sui social: