Sabato 24 Febbraio 2024 - Anno XXII

Pentite “Note” Rossoneroazzurre

In fin de la féra …. Chiudo dando i risultati (come si conviene quando si parla di Sport e di “Giuochi”). Ho perso io (vedi sopra i tanti errori di cui ho ormai perso il conto) eppertanto chiedo scusa e mi salvo italicamente in corner non rinnegando i colori nerazzurri ma passando a tifare Atalanta. Hanno vinto (vedi i miei “d’accordissimo”) i sullodati denuncianti per mio “getto della spugna” e da loro mi attendo un cristiano perdono; in subordine, mi si obblighi alla penitenza di recitare cento volte la formazione del Milan Champion 2007.E ha vinto “Mondointasca”, perché tratta sì … Leggi tutto

In fin de la féra ….

Chiudo dando i risultati (come si conviene quando si parla di Sport e di “Giuochi”).
Ho perso io (vedi sopra i tanti errori di cui ho ormai perso il conto) eppertanto chiedo scusa e mi salvo italicamente in corner non rinnegando i colori nerazzurri ma passando a tifare Atalanta.
Hanno vinto (vedi i miei “d’accordissimo”) i sullodati denuncianti per mio “getto della spugna” e da loro mi attendo un cristiano perdono; in subordine, mi si obblighi alla penitenza di recitare cento volte la formazione del Milan Champion 2007.
E ha vinto “Mondointasca”, perché tratta sì della “cultura del viaggiare” e in sub ordine di “turismo” (sai che noia, se fosse solo “turismo”; tanto varrebbe spulciare una delle tantissime guide) ma dà pure spazio all’attualità e ai relativi commenti (ove intendasi il trilussiano “libbero penziero”).
E ben vengano le critiche (che nella giusta misura sono da auspicare perché rappresentano la vitalità di una pubblicazione).
Se poi, una tantum, ci scappano due righe “Politically Scorrect”, meglio ancora. Nessuno ha mai cucinato senza “sale & pepe”.  

Nota di Mondointasca- L’amico Bonomi è stato minacciato di essere inviato come “turista” in Siberia (vedi “Sapevate che”) unitamente alla delegazione della Regione Lombardia, in cerca di nuovi “sbocchi” vacanzieri, qualora non si fosse “canossianamente” cosparso il capo di cenere. Dato che l’ha fatto (con sincero garbo, va detto, senza per questo rinunciare sia al sale che al pepe) per questa volta,
con il “cristiano perdono” chiesto ai nostri lettori, uniamo anche il nostro.

LEGGI ANCHE  Ma mi faccia il piacere… "A bit of BIT"
Condividi sui social: