Giovedì 6 Maggio 2021 - Anno XIX
Señora de Cao, “ambasciatrice” del Perù

Señora de Cao, “ambasciatrice” del Perù

A nord di Trujillo ha appena aperto al pubblico il Museo Cao che ripercorre lo sviluppo storico del sito archeologico El Brujo e mostra il corpo mummificato e i gioielli della Señora de Cao, giovane governatrice della civiltà Moche, vissuta 1.700 anni fa

Una donna governatrice preincaica. Un precedente unico

I piedi perfettamente conservati
I piedi perfettamente conservati

I gioielli in oro e argento sul corpo della donna, i tatuaggi su mento, braccia e piedi e il fatto che sia stata sepolta in un “mausoleo” all’interno del tempio, hanno indotto i ricercatori a pensare che non si trattasse di una persona qualunque, ma di una sorta di governatrice o regina, un precedente unico per una civiltà pre-incaica. La scoperta va ad aggiungersi a quella del Signore di Sipán, un governatore Moche rinvenuto nel 1987 nell’area archeologica della Huaca Rajada, nel vicino dipartimento di Lambayeque.

A stupire è stato inoltre il perfetto stato di conservazione del corpo mummificato con i capelli intatti, la pelle e alcuni dei suoi organi molli. La donna era stata ricoperta da cinabro, il solfuro di mercurio, una sostanza che ha di fatto impedito il processo di decomposizione. La scelta di posizionare il corpo a metà della piramide tronca, in una zona a riparo dall’umidità del suolo e delle intemperie, ha poi facilitato la conservazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA