Sabato 28 Maggio 2022 - Anno XX
Il “benessere” in riva al mare

Il “benessere” in riva al mare

Da Nord a Sud, sotto l’ombrellone o sotto una tenda, la tendenza dell’estate è “Remise en forme”. Vacanza all’aria aperta sfruttando i benefici del mare per stare in forma e in armonia col proprio corpo sulle “spiagge del benessere”. Una panoramica dei luoghi dalla Romagna alla Basilicata

benessere A Cervia in una "suite" in riva al mare (Foto: Fantini Club)

A Cervia in una “suite” in riva al mare (Foto: Fantini Club)

“Remise en forme”, ecco la tendenza per quest’estate. E per essere alla moda vale la pena di ottimizzare la vacanza open air, sfruttando i benefici del mare e puntando su uno stile di vita sportivo e sano. Come sempre, capofila delle nuove tendenze del “beach lifestyle” è la riviera romagnola, da Marina di Ravenna a Cervia, da Cesenatico a Rimini e Riccione, fino a Misano Adriatico e Cattolica, che ogni anno, è capace di reinventarsi e proporre spunti nuovi originali che si uniscono alla tradizionale ospitalità.

Si chiamano “Spiagge del Benessere”  e rappresentano l’occasione per godere di una vacanza in armonia, creatività, salute e natura. Propongono attività psico-corporee, discipline bio-naturali, danze orientali, laboratori creativi, meditazioni, tecniche di massaggio, conferenze interattive, incontri con gli autori, Albe di Benessere, uscite in barca a vela per meditare e rilassarsi al sorgere del sole.

Dalle “saline” di Cervia al “riciclato” di Rimini

benessere (Foto: Fantini Club)

(Foto: Fantini Club)

Molti degli stabilimenti balneari, poi, accanto ai classici pedalò e campetti per i racchettoni, affiancano vere e proprie palestre a cielo aperto, come il Fantini Club di Cervia (sul lungomare Deledda) che quest’anno festeggia il cinquantesimo anniversario. Il suo fiore all’occhiello? La Wave Spa: cinquecento metri quadrati in legno e green sulla spiaggia, i cui prodotti utilizzati si legano strettamente con il territorio: il sale dolce di Cervia, le argille saline, le pigne delle famose pinete di Ravenna e di Cervia stessa, i ciottoli di fiume della Romagna per i percorsi benessere a piedi nudi.

benessere Valle del sole

Valle del sole

L’attenzione alla salute è anche l’impegno del “Sea Sun Fitness”, sessantatreesima edizione di Rimini l’unico stabilimento in stile “californiano” e rare palme sudamericane della Riviera Adriatica e la prima spiaggia ecologica in Italia, interamente costruita ed allestita con materiale eco-compatibile in plastica riciclata. Per i più attivi, la possibilità di provare varie discipline, comprese le arti marziali, fondamentali non solo per mantenersi in forma sotto il solleone, ma per restare tonici e scattanti anche in inverno.

Benessere d’avanguardia e niente “pocket money”

benessere Turquoise Restaurant

Turquoise Restaurant

Stessa filosofia anche per il “Turquoise Beach Club” di Rimini  spiaggia tra le più glamour e ritrovo di vip e personaggi dello spettacolo. In oltre ventimila metri quadrati a disposizione, si possono provare docce abbronzanti per preparare la pelle all’esposizione solare o per mantenere il colore ambrato, il bagno turco, le docce aromatizzate Hawaii, oltre a lettini relax e quattro postazioni per i massaggi in riva al mare. La novità? Il sistema di pagamento digitale tramite riconoscimento delle impronte digitali, che libera dall’impegno di girare con i soldi. E c’è anche chi si è attrezzato per fare trekking. Come il neo gruppo Hole in One Hotel che propone il nordic-walking sul bagnasciuga, antistante le strutture alberghiere (a Rimini l’Hotel Luxor e il Residence Mimosa) adatte a chi vuole allenare il corpo senza fare però troppa fatica. Si tratta di una disciplina derivata da quella degli sciatori di fondo e che consiste nel camminare a passo cadenzato, utilizzando dei bastoncini che stimolano la muscolatura delle braccia.

A Riccione, passeggiate e meditazioni sulla spiaggia

Riccione, Spiaggia 61
Riccione, Spiaggia 61

All’insegna della vacanza “attiva” anche la vicina Riccione. Il Bagno 108  vanta un’attrezzata area technogym, ma anche uno spazio con biblioteca munita di testi in lingua, quotidiani, riviste, giochi di società, internet point. E il benessere è anche quello dello spirito, tanto che ai Bagni Leo, in collaborazione con il Belvedere Hotel si possono provare programmi beauty che hanno come denominatore l’armonia interiore. Ogni mattina s’inizia all’alba sulla spiaggia, con il saluto al sole e la danza Sufi, seguiti dalla cerimonia del tè bancha. Nel corso della giornata si pratica lo yoga, con tecniche di rilassamento e al tramonto la passeggiata dei cinque sensi, per entrare in contatto con la propria anima.

Sempre a Riccione, Spiaggia 61  guarda anche al futuro, aderendo all’iniziativa “bagnino ecologico”, volta al risparmio idrico (con il recupero dell’acqua reflua delle docce e il suo riutilizzo per le cassette dei bagni e l’irrigazione) e la produzione di energia elettrica tramite pannelli fotovoltaici sui tetti delle cabine.

Nelle Marche, non più ombrelloni, ma tende

Civitanova Marche
Civitanova Marche

Ma non solo sulla costa Romagnola. In tutta Italia l’imperativo per la prossima estate – sia che si decida per brevi toccate-e-fuga che per qualche weekend o intere settimane – è “coccole e distrazione”, per allontanare l’ansia della crisi economica che pesa sui bilanci e sul morale e ricaricare così le pile per l’autunno che verrà.

Nelle Marche, che quest’anno vince il premio per il maggior numero di spiagge (sono sedici i comuni sui quali sventolerà la bandiera blu della Fee, la fondazione per l’educazione ambientale e acque pulite) gli operatori si stanno attrezzando con una ventata di novità “accalappia-bagnanti”. Giorgio Cimadamore, proprietario dello stabilimento omonimo a Civitanova Marche, sul litorale Sud fa dire addio al vecchio ombrellone. Le sue postazioni da mare hanno tende quattro metri per quattro, lettini “matrimoniali” da una piazza e mezza, reclinabili con cuscini. E soprattutto un citofono in spiaggia per chiedere un drink, un’insalata di pesce o una fresca macedonia, restando comodamente sdraiati. Piatti leggeri, perchè, per una remise en forme completa, bisogna prestare attenzione anche all’alimentazione.

Dalla Liguria, alla Puglia, alla Basilicata: mare e salute e benessere

Il beach lounge del Coccaro Club di Savelletri di Fasano (Brindisi)
Il beach lounge del Coccaro Club di Savelletri di Fasano (Brindisi)

Su questa stessa lunghezza d’onda, anche l’Oasi Capo Mele, sulla riviera di ponente della Liguria (l’ultimo lido sulla passeggiata di Laigueglia verso Andora; che si distingue per la sua anima “bio”. Per dissetarsi, niente bibite gassate ma gustosi e salutari centrifugati di frutta e verdura, per garantirsi, così, il pieno di vitamine antiossidanti, acido folico, potassio, calcio, zinco. Si può scegliere quello a base di carote, mele e arance, per dare una mano alla melanina e facilitare la tintarella, oppure quelli con frutti tropicali, perfetti alleati dell’aspetto fisico.

“Light” è anche il motto del Coccaro Beach Club a Savelletri di Fasano, in Puglia, un vero salotto con divani scultura, tappeti di canapa, tendaggi di lino bianchi, circondato da dune secolari con macchia mediterranea. Qui l’offerta gastronomica si adegua al gusto del momento, con menù leggeri ma senza rinunciare a un tocco gourmand: specialità di pesce e sushi e la possibilità di mangiare direttamente sulla spiaggia.

Sull’onda del piacere e del benessere nuovi trend anche il Samsara Lounge Beach di Gallipoli un lido minimal-chich, nella Baia Verde. Per i bagnanti, a disposizione un angolo relax con lettino massaggiante, pedana basculante e vasca idromassaggio. In riva al Tirreno, infine, è Maratea, la perla lucana, circondata dal fascino selvaggio della macchia mediterranea, ad evocare immagini di assoluta armonia tra uomo e natura. Lungo i suoi ventisette chilometri, tra scogliere e insenature che traforano come un merletto l’intera costa, c’è solo l’imbarazzo della scelta tra mare cristallino, piccoli arenili di sabbia chiara o nera e una bella combinazione di assoluta fusione tra uomo e natura.

Notizie utili

Capo Mele, Laigueglia (Liguria)
Capo Mele, Laigueglia (Liguria)

Dove dormire

Masseria Torre Coccaro – Savelletri Di Fasano (Brindisi) 
Trattamento detox al paté d’olive, pulizia al viso ristrutturante al burro d’oliva, cataplasma alla sansa. E intorno, il candore di una bianca masseria. Tutto questo offre il Torre Coccaro, a pochi passi dal mare, immerso nel verde tra piante di ulivi, mandorli e carrubi. Il benessere continua anche a tavola con prodotti da agricoltura biologica e in camera, dalle cui finestre scorgere i profumi e i colori della campagna circostante.

Sportur Hotel Aldebaran – viale Milazzo 63 – Cervia (Ravenna)- www.hotelaldebaran.net
E’ il primo hotel a “tema sport” della Riviera Romagnola. Offre una colazione superenergica, palestra attrezzata Technogym, sauna e idromassaggio, massaggi defatiganti e rilassanti in camera e, su richiesta, consulenza in fisioterapia, dietologia e psicologia dello sport.

Belvedere Wellness Hotel  -Viale Gramsci 95 – Riccione (Rimini) tel 0541-601506 – www.belvederewellness.com La fragranza delle spezie, la tradizione dell’Ayurveda, un concentrato di ingredienti speciali per il benessere di corpo e spirito in questo hotel della riviera. Ambiente di design e camere confortevoli ed eleganti.

Villa Cheta Elite

Un’elegante villa della catena Romantik Hotel, in stile liberty a picco sul mare. Stoffe pregiate, pizzi e antichi specchi decorano ogni camera, diversa l’una dall’altra. www.villacheta.it

Relais Corte Palmieri

Dopo una mattinata in spiaggia al Samsara Lounge Beach, ci si può ulteriormente rilassare con un massaggio, in un ambiente total white, all’interno di un palazzo settecentesco nel borgo vecchio di Gallipoli. Si può scegliere tra l’antistress cinese, l’ayurvedico, il californiano, l’armonizzante, il tai-chi.www.relaiscortepalmieri.it

Dove mangiare

Fantini ristorantino – www.fantiniclub.com
Si chiama Fantini Ristorantino, la proposta gastronomica del bagno Fantini Club, per pranzare proprio a pelo d’acqua. I primi sono all’insegna della freschezza e della semplicità: pasta al pomodoro fresco e basilico, chitarra allo scoglio e orecchiette ai gamberi e broccoli. A questo si aggiunge, negli spazi della Wave Spa, un ambiente intimo e riservato, con un menu ad hoc, povero di grassi, che coniuga ancor più gusto e cura della linea.

Kalumet – www.ristorantekalumet.com
Sembra di salire su una barca, in quanto il ristorante si trova su una palafitta del porto canale. Coccolati dalle onde, inebriati dal profumo del mare, si può gustare una cucina che dipende dal pescato quotidiano.

La Frasca
E’ il regno di Gianfranco Bolognesi, a pochi metri dal mare. Propone, tra l’altro, un menù che rievoca “il profumo del mare e dell’orto”, come omaggio a Cervia, alle sue acque, alla pineta. Aperto solo la sera, sabato, domenica e festivi anche a pranzo. Chiuso il lunedì.

Osteria dal Minestraio – viale Gabriele D’Annunzio 12 – Riccione (Rimini) www.osteriadalminestraio.com
Un ristorante che ha portato, sul lungomare di Riccione, la migliore tradizione bolognese nella preparazione dei primi piatti. Da assaggiare i ravioli di patate alla carbonara di verdure

Relais La Fontanina – Km 9.00, contrada Palagogna – Ceglie Messapica (Briondisi) www.lafontanina.it
A pochi chilometri dal mare di Ostuni, nel cuore della Valle d’Itria, il ristorante propone piatti che profumano degli odori inconfondibili della tradizione mediterranea. Paste fresche, conserve e sott’olii fatti a mano. Diversi i tipi di pane, con le olive, con i fichi secchi.  –

Za’ Mariuccia – Maratea Porto (Potenza)  – Caratteristico ristorante, con una piccola terrazza affacciata sul porto. Specialità a base di pesce. Fino ad agosto è aperto solo a cena.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA