Martedì 16 Agosto 2022 - Anno XX
Caos bagagli, le misure dell’Enac

Caos bagagli, le misure dell’Enac

L’Enac, ente nazionale per l’aviazione civile, ha chiesto alle società di assistenza a terra che operano su Fiumicino di assumersi impegni precisi per evitare che la prossima estate l’aeroporto si ritrovi nella situazione di questa estate. L’Enac ha assicurato che vigilerà costantemente sull’attuazione dei correttivi facendo verifiche intermedie. Il primo […]

L’Enac, ente nazionale per l’aviazione civile, ha chiesto alle società di assistenza a terra che operano su Fiumicino di assumersi impegni precisi per evitare che la prossima estate l’aeroporto si ritrovi nella situazione di questa estate. L’Enac ha assicurato che vigilerà costantemente sull’attuazione dei correttivi facendo verifiche intermedie. Il primo banco di prova sarà costituito dalle vacanze di fine e inizio anno. 

Nello specifico le società di handler attive su Fiumicino dovranno dotarsi, si sottolinea in una nota dell’ente, “di una organizzazione maggiormente rispondente alle necessità del mercato e ai rapporti contrattuali stipulati con le compagnie aeree”. Il personale, inoltre, dovrà essere “adeguatamente addestrato”.

Le società sono state anche invitate ad operare consorziandosi per supplire ad eventuali carenze nei momenti di criticità. Per quanto riguarda la società di gestione ADR-Aeroporti di Roma, si è impegnata a migliorare la fruibilità e funzionalità dello scalo e a svolgere più incisivamente il compito di amministrare e gestire le infrastrutture aeroportuali, coordinando e controllando le attività dei vari handler presenti nell’aeroporto, come peraltro previsto dal Codice della Navigazione. (17/9/09)

© RIPRODUZIONE RISERVATA