Sabato 24 Febbraio 2024 - Anno XXII

Una “casa” per le lettere della gente comune

Un archivio delle emozioni. Da questa idea di fondo nasce a Milano “La Casa delle Lettere“. La Biblioteca Sormani ospiterà circa ottomila testi ricevuti in cinque anni di attività dal Festival delle Lettere, il concorso ideato per far riscoprire il piacere della missiva scritta a mano, che invita i partecipanti a indirizzare la propria lettera a un “personaggio” diverso ogni anno. La Biblioteca Sormani farà la sua parte mettendo a disposizione della cittadinanza un archivio per ora on-line delle lettere più belle che saranno consultabili attraverso il sistema DgitaMi, la Biblioteca Digitale delle Biblioteche Comunali di Milano. Il progetto, realizzato … Leggi tutto

Una "casa" per le lettere della gente comune

Un archivio delle emozioni. Da questa idea di fondo nasce a Milano “La Casa delle Lettere“. La Biblioteca Sormani ospiterà circa ottomila testi ricevuti in cinque anni di attività dal Festival delle Lettere, il concorso ideato per far riscoprire il piacere della missiva scritta a mano, che invita i partecipanti a indirizzare la propria lettera a un “personaggio” diverso ogni anno. La Biblioteca Sormani farà la sua parte mettendo a disposizione della cittadinanza un archivio per ora on-line delle lettere più belle che saranno consultabili attraverso il sistema DgitaMi, la Biblioteca Digitale delle Biblioteche Comunali di Milano.

Il progetto, realizzato in collaborazione con il Comune, non sarà immediato nella sua realizzazione vista la mole e la complessità della catalogazione e dell’elaborazione di un sistema di parole chiave che tenga conto anche delle emozioni. Le lettere saranno catalogate a cominciare da quelle più belle e più significative che hanno vinto il concorso nelle varie edizioni e da fine anno, dicono gli ideatori del progetto, si potrà già iniziare a consultare le prime.

(7/10/09)

LEGGI ANCHE  Emilio Longoni tra i gioielli dimenticati
Condividi sui social: