Lunedì 5 Dicembre 2022 - Anno XX
Seconda casa

Seconda casa

Il desiderio di una vita infranto. Possiedo un pezzo del posto che amo così diventa più mio. Ma il mondo è grande e si allontana mentre sei chiuso tre le sue mura. Non è il luogo che ci fornisce i souvenir, ma siamo noi i souvenir dei luoghi

Seconda casa: meglio il viaggio

Allora ho pensato che l’alternativa alla seconda casa è il viaggio, e senza pensarci troppo ho messo l’abitazione in vendita.

Ho sempre percepito un collegamento psichico con questo lago, e la casa pensavo avrebbe rafforzato questo legame, gli avrebbe dato maggiore intensità. Non è così. È la logica del souvenir portata alle sue estreme conseguenze. Possiedo un pezzo del posto che amo così diventa più mio. Non è il luogo che ci fornisce i souvenir, ma siamo noi i souvenir dei luoghi, perché essi entrano in noi e noi facciamo loro pubblicità parlandone e ne diventiamo pubblicità viventi comprendendoli e apprezzandoli. Sapete com’è la cosa? Andare a farsi un giro in qualche posto che non si è ancora visto non è un tradimento, ma un esperimento, o se vogliamo un’esperienza. Perché non dare a se stessi la possibilità di innamorarsi di qualcosa di nuovo? Perché avere una seconda casa dove avvizzire? Perché invece non concedersi il lusso di confermare la propria passione per la meta conosciuta ogni volta che si torna al sito avito?

Seconda casa 

Lago di Garda
Lago di Garda

Si può appartenere a un luogo senza per forza doverne possedere un pezzo.

Per tutta la vita ho desiderato una seconda casa. Uno status symbol, un modo per dire a se stessi che si è raggiunta una forma di tranquillità economica, un modo per concedersi un’alternativa. Due anni fa l’ho acquistata. Un rustico sul Lago di Garda, uno dei posti che amo di più al mondo. Guardare il lago dalla finestra della mia stanza mi sembrava il raggiungimento di un sogno, l’appropriazione tangibile di desiderio quasi fisico.

Presto mi sono resa conto che una seconda casa indipendente, con quattro stanze e tre bagni, è impegnativa. Bisogna pulirla, necessita di manutenzione e di cure, richiede spese. Poi bisogna andarci, e per stare lì si deve rinunciare a viaggiare e a vedere altre cose. E il mondo è grande e si allontana un po’, mentre tu stai chiuso tra le tue mura a guardare il lago o il paesaggio che si offre dalla finestra della tua casa alternativa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA