Mercoledì 17 Agosto 2022 - Anno XX
Buon anno in tre lingue

Buon anno in tre lingue

Vivere l’ultima notte del 2010 a Londra, Berlino o Madrid. Tre città che a San Silvestro diventano ancora più vitali e vivaci di quanto già non siano tutti gli altri giorni dell’anno

London Eye, la ruota panoramica di Londra
London Eye, la ruota panoramica di Londra

Finalmente il 31 dicembre! La notte più pazza dell’anno, per tradizione, è la notte degli eccessi e dei bagordi, delusioni e aspettative si mescolano in questa antica festa e per molti è anche un’occasione per una scappata alla ricerca del Capodanno più adatto.

Londra è una destinazione sempre valida, amatissima dagli italiani. Una immensa metropoli come la capitale inglese ha ovviamente una grande offerta di feste e veglioni, molti bar e pub organizzano feste speciali per l’ultimo dell’anno e c’è addirittura un sito dove potere scegliere e prenotare l’evento preferito in un locale: www.viewlondon.co.uk. In alternativa si può andare a vedere un musical, i programmi si possono trovare su: www.visitlondon.com. Nel South Bank è di scena un grande spettacolo pirotecnico. È meglio arrivare presto perché si prevede una grande affluenza e le aree dalle quali si possono ammirare i fuochi verranno chiuse non appena si riempiranno. Pub, ristoranti, bar e locali rimangono aperti fino a tardi per permettere a turisti e Londinesi di festeggiare tutta la notte. Ancora meglio vederla dal London Eye la gigantesca ruota panoramica.

Il primo giorno dell’anno si svolge la sfilata di Capodanno con oltre 10mila artisti provenienti da oltre 20 paesi di tutto il mondo: ballerini, acrobati, ragazze pon-pon, musicisti e artisti. La sfilata parte allo scoccare del mezzogiorno da Piccadilly, di fronte all’hotel Ritz e passa per Waterloo Place, Pall Mall, Trafalgar Square, Whitehall per terminare attorno alle 15 in Parliament Street. Informazioni e il percorso completo si trovano in: www.londonparade.co.uk. Un altro motivo per scegliere Londra sono i saldi di gennaio. La maggior parte di essi comincia già il 27 dicembre, tutti i principali negozi e grandi magazzini svuotano gli scaffali e si possono fare buoni affari.

“Fiesta” nel quartiere di Almodovar

La piazza illuminata di Puerta del Sol a Madrid
La piazza illuminata di Puerta del Sol a Madrid

Madrid. Olè! Italiani e spagnoli hanno bisogno di poco per comprendersi e andare d’accordo. Se c’è un posto all’estero dove ci si sente a casa è proprio la capitale spagnola. Per non parlare dell’enorme offerta culturale, Madrid è una città allegra, sempre in movimento, godereccia. Il Capodanno è una fiesta solo un po’ più lunga del normale che capita in un dato giorno. Puerta del Sol è il punto nevralgico e tutto convergerà lì con musica, balli e fuochi d’artificio. Anche perché quella è la zona dove si concentra il maggior numero di bar, locali e ristoranti della città. È un Capodanno da strada quello madrileno, da festeggiare lungo le vie animate della Chueca. Il cuore pulsante giorno (e soprattutto) notte della città, un luogo alternativo in tutti i sensi dove lo stravagante e il tradizionale convivono porta a porta, immortalato da Almodovar e quartiere gay (ma non solo). Lo spettacolo spontaneo umano vale più e meglio di qualsiasi festa tradizionale in un locale. Sul sito www.gomadrid.com tutto sul periodo festivo. (10/12/10)

A Berlino con gli “uomini blu”

La Porta di Brandeburgo è il cuore della festa berlinese
La Porta di Brandeburgo è il cuore della festa berlinese

Berlino è una città che, di suo, è molto vivace e vitale. Figuriamoci l’ultimo dell’anno! Nella pagina www.tip-berlin.de si può trovare l’elenco delle manifestazioni in città, dalle mostre ai concerti, alle feste private. Il clou delle celebrazioni è naturalmente attorno alla Porta di Brandeburgo e al viale Unter den Linden che fanno da cornice a una delle feste di capodanno più imponenti del mondo. Naturalmente fuochi d’artificio anche qui, a Teufelsberg, al Viktoriapark, o nel quartiere Kreuzberg. I quartieri più vivaci dal punto di vista dei locali e della vita notturna sono Mitte, Prenzlauer e Friedrichshain. Ma se volete vedere qualcosa di eccezionalmente berlinese non mancate allo spettacolo dei Blaumänner, il Blue Man Group un misto di musica, percussioni, acrobazia, scienza e spettacolo di intrattenimento eseguito da tre personaggi vestiti di nero con la faccia e le mani dipinte di blu. Se avete voglia, al seguente indirizzo www.berlin.de c’è l’elenco di tutte le manifestazioni nel periodo. Con molta pazienza, troverete certamente qualcosa di vostro interesse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA