Venerdì 9 Dicembre 2022 - Anno XX
Il “viaggio” del Ravello Festival

Il “viaggio” del Ravello Festival

Copyright Roberto Vuilleumier La Fondazione Ravello ha presentato l’edizione 2011 dello storico festival di scena sul panoramico Belvedere di Villa Rufolo, a Ravello (Salerno), e in agenda dall’8 luglio al 27 agosto. In poco meno di due mesi, la rassegna propone circa cinquanta eventi, alternando concerti sinfonici e cameristici, balletti […]

Copyright Roberto Vuilleumier
Copyright Roberto Vuilleumier

La Fondazione Ravello ha presentato l’edizione 2011 dello storico festival di scena sul panoramico Belvedere di Villa Rufolo, a Ravello (Salerno), e in agenda dall’8 luglio al 27 agosto. In poco meno di due mesi, la rassegna propone circa cinquanta eventi, alternando concerti sinfonici e cameristici, balletti e performance jazz, incontri con scrittori e mostre, momenti di formazione e omaggi alla tradizione musicale (napoletana e non solo). Il Viaggio è il tema conduttore del 2011 che ispirerà incontri e spettacoli. Per la prima volta, dal 2003, il Ravello Festival rinuncia all’articolazione in più sezioni, compattandosi intorno a un’unica direzione artistica, affidata a Stefano Valanzuolo (direttore generale del Festival nel 2009 e 2010). L’edizione 2011 accede poi per la prima volta al nuovo Auditorium “Oscar Niemeyer” che ospiterà numerosi eventi cameristici. Proprio in Auditorium si inaugura il Festival con la performance di Philip Glass (8 luglio). Ricco e vario il parterre di presenze: dall’Orchestre Philharmonique de Strasbourg all’Orchestra di Piazza Vittorio, dal giornalista Federico Rampini al trombettista Wynton Marsalis, ai primi ballerini del New York City Ballett. (26/05/2011)

 

Info: www.ravellofestival.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA