Sabato 13 Aprile 2024 - Anno XXII

Campionato italiano di parapendio in Umbria

L’Umbria alla ribalta del volo libero con i Campionati italiani di parapendio, organizzati dal club Ali Subasio. La manifestazione si terrà dal 2 al 7 agosto tra Assisi, Spoleto, Gubbio e Nocera Umbra (Perugia). I piloti potranno usufruire dei decolli sul Monte Subasio (1.290 m), sopra Assisi, sul Monte Serano (1.429 m), vicino Trevi, sul Monte Cucco a Sigillo (1.000 m), oppure quello di Gubbio. Massimo numero di piloti ammesso 140, compreso un 20% di stranieri che concorreranno al Memorial Mario Settimi, fondatore di Radio Subasio. L’atterraggio ufficiale e il centro operativo sono posti a Rivotorto di Assisi e qui … Leggi tutto

Campionato italiano di parapendio in Umbria

L’Umbria alla ribalta del volo libero con i Campionati italiani di parapendio, organizzati dal club Ali Subasio. La manifestazione si terrà dal 2 al 7 agosto tra Assisi, Spoleto, Gubbio e Nocera Umbra (Perugia). I piloti potranno usufruire dei decolli sul Monte Subasio (1.290 m), sopra Assisi, sul Monte Serano (1.429 m), vicino Trevi, sul Monte Cucco a Sigillo (1.000 m), oppure quello di Gubbio. Massimo numero di piloti ammesso 140, compreso un 20% di stranieri che concorreranno al Memorial Mario Settimi, fondatore di Radio Subasio. L’atterraggio ufficiale e il centro operativo sono posti a Rivotorto di Assisi e qui confluiranno i volatori al termine delle sei manches previste dal regolamento. Per la prima volta in un campionato di parapendio sarà applicato il live treaking, ovvero un sistema di visione in diretta della gara con la posizione di ciascun pilota. Il software di gestione permette di seguire in diretta la gara tramite una connessione alla pagina live tv del sito di Ali Subasio. Le stesse immagini saranno proiettate su uno schermo gigante nei pressi del centro operativo. In contemporanea ritorna Subasio Fly Festival, esposizione che promette la presenza dei maggiori produttori e importatori di attrezzature per il volo libero. (26/07/2011)


Info: www.alisubasio.it/italiani2011

LEGGI ANCHE  Che partita...
Condividi sui social: