Lunedì 24 Giugno 2024 - Anno XXII

South Australia, la “Natura” dà spettacolo

Canguri, koala, leoni marini, foche, vegetazione mediterranea, spiagge e dune d’incanto, scogliere selvagge e vita tranquilla tutto è concentrato a Kangaroo Island, la piccola isola-continente. L’Australia però ha molto altro da offrire, in particolare lo stato del South Australia. Mondointasca ne ha parlato con Giancarlo Truffa, responsabile marketing per l’Italia

Una vera leccornia (Foto: Lucio Rossi)
Una vera leccornia (Foto: Lucio Rossi)

Ultima domanda. È un viaggio costoso?

No, è per tutte le tasche. Certo oggi pesano problemi economici internazionali e di valuta, l’euro deprezzato nei confronti del dollaro, ma ci sono proposte a portata di tutti. L’Australia è un paese con molte influenze, anche asiatiche, e questo ha portato a un’offerta di ospitalità molto variegata a prezzi contenuti. E poi la benzina costa meno che in Europa. Insomma un viaggio in Australia si può organizzare anche tenendo conto di budget controllati. E comunque ne vale la pena! Chiedetelo a chi c’è stato. (02/07/2012)

 

Per ulteriori info: www.southaustralia.it

South Australia, una terra antichissima

Giancarlo Truffa, Responsabile Marketing per l'Italia dell'Ufficio del Turismo del South Australia
Giancarlo Truffa, Responsabile Marketing per l’Italia dell’Ufficio del Turismo del South Australia

Per capire e apprezzare le tante bellezze del South Australia Mondointasca ha intervistato Giancarlo Truffa, Responsabile Marketing per l’Italia dell’Ufficio del Turismo del South Australia.

 

Cosa dovrebbe sapere il visitatore del South Australia?

Intanto che questo Stato è terra antichissima, figlia di una elaborata creazione del mondo. Nella penisola di Eyre, ad ovest della capitale Adelaide, grazie alle pietre che la compongono è rivelatrice della sua lontanissima origine. Laghi salati, alcuni di un bianco accecante (lago Gairdner); rocce multicolori che affiorano dal “bush” o dalle sponde dei bacini lacustri; i minerali qui contenuti sono la spia sicura della “vecchiaia” del territorio, misurabile in milioni di anni. Tutto il territorio della zona nord del South Australia è una continua sorpresa di paesaggi fantastici, di scoperte naturali entusiasmanti, di “storia” di vita nuova che si compenetra in quella ancestrale delle popolazioni aborigene originarie. Lungo le coste, dove hanno luogo gli insediamenti più importanti (ad esempio Port Lincoln, città che pesca e lavora i tonni, poi esportati in Giappone) è un susseguirsi di alte scogliere e baie e lagune separate dall’oceano da strisce di sabbia bianca. Sempre tutto “grande”, fin quasi esagerato, sicuramente a perdita d’occhio.

LEGGI ANCHE  In viaggio con il proprio scrittore preferito
Condividi sui social: