Giovedì 18 Luglio 2024 - Anno XXII

Il Gargano capitale della speleologia

Come ogni anno studiosi e appassionati di speleologia si ritrovano per discutere le ultime esplorazioni e i problemi tecnici ma anche legali legati all’esplorazione del mondo sotterraneo. Un “viaggio” al centro della terra che permette di scoprire mondi meravigliosi

Il Gargano capitale della speleologia

 

Dall’1 al 4 novembre la Puglia ospita speleologi in arrivo da tutta Italia ed Europa per l’edizione 2012 di Spelaion l’annuale raduno internazionale di speleologia che si terrà sul Gargano, a Borgo Celano, frazione di San Marco in Lamis (FG) organizzato dal locale Gruppo Speleologico Montenero.
Nel corso dei quattro giorni si svolgerà un ricco calendario di incontri che discuteranno dello stato dell’arte della ricerca speleologica in Italia, un’occasione di confronto per capire le modalità di aggregazione, le tecniche di ricerca, l’acquisizione di documentazione e la restituzione di dati di chi conduce esplorazioni carsiche complesse. Spiega Giampietro Marchesi, Presidente della Società Speleologica Italiana: “[gli appuntamenti] Non vogliono essere una rassegna antologica o l’atlante del carsismo italiano. Si tratta di un narrarsi aperto, sincero, senza preclusioni su possibilità e anche criticità nella ricerca, intesa come percorso dall’intenzione al reportage. Un punto di partenza, perché come si diceva in un nostro fortunato slogan di quasi dieci anni faÈ ancora tempo di nuovi viaggiatori”.

Esperienze da tutto lo Stivale

Il Gargano capitale della speleologia

 

Ci saranno due momenti di approfondimento scientifico/divulgativo. Il primo convegno sarà dedicato alla pratica speleologica in aree protette presentando esperienze e buone pratiche. Saranno affrontati i possibili motivi di conflitto tra l’esplorazione, la frequentazione necessaria e il rigore della tutela. L’argomento sarà dibattuto da scienziati, tecnici e politici.
Il secondo appuntamento farà il punto sulla ricerca speleologica in Italia. Saranno presentate storie di esplorazioni e ricerche in giro per il nostro Paese: sui Monti Alburni (SA); alla risorgenza di Su Gologone, nel comune di Oliena (NU); le esplorazioni nella grotta Lovettecannas, che si trova nel Supramonte di Baunei (OG), in Lombardia nel Triangolo Lariano (CO); il Progetto Sebino impegnato nelle esplorazioni dell’Abisso Bueno nel comune di Fonteno (BG) e le ricerche di speleologi pugliesi, calabresi, lucani e siciliani nell’Abisso del Bifurto nel comune di Cerchiara di Calabria (CS).
Sarrà anche presentato il film Gnomus di Federico Thieme, girato nel 1984 in collaborazione con lo Speleo Club Orobico nel quale un simpatico gnomo, che vive in una grotta, viene in contatto con il mondo speleologico in maniera traumatica.

LEGGI ANCHE  Franceschini: le case cantoniere diventeranno ostelli

(26/10/2012)

 

Info: www.spelaion2012.it

Condividi sui social: