Mercoledì 3 Marzo 2021 - Anno XIX
Torino e la magia del fuori Salone

Torino e la magia del fuori Salone

Il Salone internazionale del Libro è l’evento della primavera torinese. L’amore per la lettura valica i padiglioni di Lingotto Fiere e si riversa nelle vie del centro, della periferia e dei comuni limitrofi fino al 17 maggio

Credit: Salone Internazionale del Libro
Credit: Salone Internazionale del Libro

Se Milano ha nel Salone del Mobile il suo picco più alto di affluenza e richiamo, lo stesso si può dire di Torino in riferimento al Salone internazionale del Libro. Da giovedì 8 fino al lunedì 12 maggio i padiglioni del Lingotto Fiere saranno tutti un brulicare di eventi, incontri con gli autori, novità per chi ama i libri e la letteratura di ogni genere e colore. Il motivo conduttore di questa 27esima edizione è il Bene, un auspicio positivo in tempi di crisi economica, riflesso di un decadimento morale e culturale della società. Di certo la manifestazione fa del bene all’economia della città: il Salone ha registrato una sostanziale “tenuta” nonostante la crisi; complessivamente l’impatto dell’evento ha confermato i livelli registrati nel 2009, attestandosi su 53 milioni di euro, ha sottolineato Guido Bolatto, Segretario generale della Camera di commercio di Torino.

Quest’anno l’ospite d’onore è la Santa Sede nel Padiglione 3 con un grande spazio espositivo che riproduce il selciato di Piazza San Pietro e la cupola della Basilica nel progetto originario di Donato Bramante, di cui nel 2014 ricorrono i 500 anni dalla morte. Gli altri Paesi rappresentati al Lingotto sono Albania, Arabia Saudita, Brasile, Francia, Israele, Perù, Polonia, Romania. Dopo la Calabria che ha inaugurato il format nel 2013, Regione Ospite d’onore è il Veneto. Le altre Regioni italiane con un proprio spazio sono Basilicata, Calabria, Friuli-Venezia Giulia, Marche, Piemonte, Puglia, Sicilia e Umbria.

Salone ma non solo

La presentazione del Salone Off. Credit: Salone Internazionale del Libro
La presentazione del Salone Off. Credit: Salone Internazionale del Libro

Il Salone del Libro è soprattutto un evento “diffuso” grazie all’undicesima edizione del Salone Off, un’iniziativa che porta libri, autori e spettacoli fuori dai padiglioni fieristici, tra le vie e i quartieri di Torino, nel centro e in periferia, e per la prima volta nei Comuni della provincia: Chivasso, Moncalieri, Orbassano, Pinerolo, Rivoli, Settimo Torinese. Fino al 17 maggio, quindi dopo la data di chiusura del Salone, sono coinvolte scuole, biblioteche, librerie, musei, teatri, ospedali, case popolari, chiese, impianti sportivi, botteghe, mercati, gallerie e giardini.

Altra novità è l’adesione al Salone Off di tutte le dieci Circoscrizioni torinesi, con il nuovo ingresso della 5 (Borgo Vittoria, Madonna di Campagna, Lucento, Vallette), della 6 (Barriera di Milano, Regio Parco, Barca, Bertolla, Falchera, Rebaudengo, Villaretto) e della 10 (Mirafiori Sud). Saranno, in definitiva, circa 200 i luoghi che ospiteranno più di 500 appuntamenti.

In cartellone: incontri con autori, reading, dibattiti, aperitivi letterari, spettacoli teatrali, feste, concerti, passeggiate letterarie, tour in bicicletta, laboratori per bambini, mostre, show-cooking con celebri chef, fiere del libro all’aria aperta. Tutto a ingresso gratuito, fatta eccezione di pochi eventi.

L’App per tenere sotto controllo date e appuntamenti

Credit: Salone Internazionale del Libro
Credit: Salone Internazionale del Libro

Tutti i quartieri della città, inoltre, saranno animati da una ventata di poesia con CarminaOff: testi lirici in lingua originale (dall’italiano al volgare, dal greco antico al francese e inglese, dall’arabo al persiano e sanscrito, dall’ebraico allo swaili e giapponese) saranno lasciati nelle vetrine dei negozi e in tanti altri luoghi della città. Debuttano poi i volontari: 50 ragazzi delle scuole superiori torinesi che coadiuveranno gli organizzatori nella gestione di alcuni appuntamenti.

Anticipare date, contenuti, nomi dei protagonisti è un’ardua impresa, si rimanda così ai programmi, mappe e aggiornamenti degli eventi pubblicati sul sito www.salonelibro.it e sulla App gratuita Salone Internazionale del Libro per smartphone e tablet, nelle versioni iOs, Android e Windows.

Al Salone sarà in vendita la Torino+Piemonte Card, per scoprire il territorio con le Card da 2, 3, 5 giorni e la versione Junior 2 giorni: gratis cultura e trasporti turistici, numerosi sconti su attività per il tempo libero oltre all’ingresso ridotto al Salone. Info e prenotazioni: www.turismotorino.org/it/salonelibro.

(07/05/2014) 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA