Sabato 20 Aprile 2024 - Anno XXII

Italia ancora a rischio forti temporali

“Tempo instabile e fresco ci accompagnerà fino a giovedì” conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega “colpa di una recidiva bassa pressione presente sul Tirreno e che nei prossimi giorni si sposterà molto lentamente verso i Balcani. Saremo dunque ancora bersaglio di piogge e temporali sparsi, localmente anche di forte intensità, soprattutto al Centrosud. Maggiore variabilità al Nord e Toscana dove le nubi saranno intervallate da delle schiarite anche ampie, ma anche qui non mancherà qualche pioggia o rovescio, specie su Alpi e Nordovest che saranno le aree maggiormente penalizzate. Il clima si manterrà piuttosto fresco con temperature … Leggi tutto

Italia ancora a rischio forti temporali

“Tempo instabile e fresco ci accompagnerà fino a giovedì” conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega “colpa di una recidiva bassa pressione presente sul Tirreno e che nei prossimi giorni si sposterà molto lentamente verso i Balcani. Saremo dunque ancora bersaglio di piogge e temporali sparsi, localmente anche di forte intensità, soprattutto al Centrosud. Maggiore variabilità al Nord e Toscana dove le nubi saranno intervallate da delle schiarite anche ampie, ma anche qui non mancherà qualche pioggia o rovescio, specie su Alpi e Nordovest che saranno le aree maggiormente penalizzate. Il clima si manterrà piuttosto fresco con temperature spesso sotto le medie del periodo; le massime infatti sono previste in genere comprese tra 22°C e 27°C”.  

“Da venerdì il tempo tornerà a migliorare su gran parte della Penisola” prosegue l’esperto “grazie al ritorno dell’alta pressione che favorirà sole prevalente ma soprattutto un generale rialzo delle temperature. Solo al Sud e sull’Appennino si potrà avere ancora qualche nota instabile, con sporadici acquazzoni in definitivo esaurimento nelle ore serali”.

“Nel weekend torna l’estate” concludono da 3bmeteo “con tanto sole sull’Italia, ma anche con qualche occasionale temporale di calore non escluso nel pomeriggio su Alpi, Prealpi e Appennini, sporadicamente anche sulle Venezie. Le temperature saranno in ulteriore aumento, tanto che torneranno a toccare punte di 30°C specie al Nord e tirreniche, anche superiori in Sardegna”.

(17/06/2014)

LEGGI ANCHE  Baghdad: la polizia irachena a scuola dai carabinieri italiani
Condividi sui social: