Giovedì 13 Giugno 2024 - Anno XXII

Immagini della Grande Guerra sul web

La home page del sito www.14-18.itIl comitato tecnico scientifico per la tutela del patrimonio storico della Prima Guerra Mondiale, organismo consultivo del Mibact, il Ministero per i beni, le attività culturali e il turismo, dopo una valutazione di oltre 80 proposte pervenute da tutto il territorio nazionale, ha deciso di finanziare il progetto di “censimento e catalogazione dei monumenti ai caduti della Prima Guerra Mondiale”. Le prime 6000 schede illustrative dei principali monumenti sono accessibili su internet nel sito web del Mibact: www.14-18.it – “Documenti e immagini della grande guerra”.Il censimento, affidato all’Istituto Centrale per il Catalogo in collaborazione con le … Leggi tutto

La home page del sito www.14-18.it
La home page del sito www.14-18.it

Il comitato tecnico scientifico per la tutela del patrimonio storico della Prima Guerra Mondiale, organismo consultivo del Mibact, il Ministero per i beni, le attività culturali e il turismo, dopo una valutazione di oltre 80 proposte pervenute da tutto il territorio nazionale, ha deciso di finanziare il progetto di “censimento e catalogazione dei monumenti ai caduti della Prima Guerra Mondiale”. Le prime 6000 schede illustrative dei principali monumenti sono accessibili su internet nel sito web del Mibact: www.14-18.it – “Documenti e immagini della grande guerra”.

Il censimento, affidato all’Istituto Centrale per il Catalogo in collaborazione con le soprintendenze territoriali, servirà anche ad individuare i “Cento monumenti ai caduti” che necessitano di un urgente restauro in vista delle iniziative per il centenario della prima guerra mondiale promosse dal comitato nazionale presieduto da Franco Marini.

In aggiunta a questo importante progetto di recupero, sottolinea una nota del Ministero, il Comitato del Mibact ha segnalato l’importanza di conservare e valorizzare le memorie della grande guerra anche nelle regioni del Mezzogiorno, richiamando in particolare l’attenzione sulle vestigia dei campi di prigionia sopravvissute fino ad oggi e sui documenti degli archivi da digitalizzare.

(02/07/2014)

LEGGI ANCHE  Rembrandt al castello del Buonconsiglio
Condividi sui social: