Venerdì 19 Luglio 2024 - Anno XXII

Fotografia: Sebastião Salgado a Milano

I Boscimani del deserto del Kalahari in Sudafrica Al Palazzo della Ragione di Milano in questi giorni si può ammirare ‘Genesi’: 245 immagini in bianco e nero scattate dal celebre fotografo brasiliano Sebastião Salgado, Con questa mostra fotografica, in programma fino al 2 novembre 2014, un inno alla bellezza e alla biodiversità delle specie viventi, animali vegetali e umane, ancora presenti sulla terra, il settore Cultura del Comune di Milano in collaborazione con Civita, Contrasto, GAmm Giunti e Amazonas Images inaugura Palazzo della Ragione come spazio permanentemente dedicato all’arte della fotografia. Una mostra che affronta i temi costitutivi di Expo … Leggi tutto

I Boscimani del deserto del Kalahari in Sudafrica
I Boscimani del deserto del Kalahari in Sudafrica

Al Palazzo della Ragione di Milano in questi giorni si può ammirare ‘Genesi’: 245 immagini in bianco e nero scattate dal celebre fotografo brasiliano Sebastião Salgado, Con questa mostra fotografica, in programma fino al 2 novembre 2014, un inno alla bellezza e alla biodiversità delle specie viventi, animali vegetali e umane, ancora presenti sulla terra, il settore Cultura del Comune di Milano in collaborazione con Civita, Contrasto, GAmm Giunti e Amazonas Images inaugura Palazzo della Ragione come spazio permanentemente dedicato all’arte della fotografia.

Una mostra che affronta i temi costitutivi di Expo 2015, dedicata alla sostenibilità del nostro pianeta. Ed effettivamente non potevano essere scelte immagini più eloquenti per testimoniare la grandezza degli ambienti terrestri e marini ancora incontaminati e la ricchezza delle specie che abitano le lande più desolate del globo, dove la natura miracolosamente moltiplica la vita. 

Vita intatta

Colonia di pinguini
Colonia di pinguini

Le immagini compongono un itinerario fotografico, suddiviso in cinque sezioni: il Pianeta Sud, i Santuari della Natura, l’Africa, il grande Nord, l’Amazzonia e il Pantanàl, un percorso che si snoda dalle foreste tropicali dell’Amazzonia, del Congo, dell’Indonesia e della Nuova Guinea ai ghiacciai dell’Antartide, dalla taiga dell’Alaska ai deserti dell’America e dell’Africa fino ad arrivare alle montagne dell’America, del Cile e della Siberia. Parte del suo lavoro è rivolto agli animali ripresi nel loro habitat: dalle Galapagos tra tartarughe giganti, iguane e leoni marini, a Kenya e Tanzania tra le zebre e gli animali selvatici. Tra le popolazioni indigene ancora vergini: gli Yanomami e i Cayapó dell’Amazzonia brasiliana; i Pigmei delle foreste equatoriali del Congo settentrionale; i Boscimani del deserto del Kalahari in Sudafrica; le tribù Himba del deserto namibico e quelle più remote delle foreste della Nuova Guinea.

LEGGI ANCHE  Lo spettacolo delle rose a due passi da Brescia

Salgado ha realizzato le fotografie andando alla ricerca di quelle parti del mondo ancora incontaminate, di quei segmenti di vita ancora intatta, in cui il nostro pianeta appare ancora nella sua grandiosa bellezza e dove gli elementi, la terra, la flora, gli animali e l’uomo, conservano nei loro rapporti una meravigliosa, miracolosa armonia da preservare.

Info: www.palazzodellaragionefotografia.itwww.mostrasalgado.it

(22/07/2014)

Condividi sui social: