Mercoledì 19 Giugno 2024 - Anno XXII

Weekend della filosofia tra Modena e Sassuolo

Da venerdì 12 a domenica 14 settembre a Modena, Carpi e Sassuolo sono attesi quasi 200 appuntamenti tra lezioni magistrali, mostre, concerti, spettacoli e cene filosofiche. Tra i protagonisti Bodei, Bauman, Augé, Nancy, Galimberti, Marzano, Severino, Recalcati, Bianchi, Baricco e Bergonzoni. In 40 luoghi diversi delle tre città, si terrà la quattordicesima edizione del FestivalFilosofia 2014 con tanti appuntamenti gratuiti che affronteranno un tema chiave: quello della “gloria”.  Quest’anno tra i protagonisti si ricordano, tra gli altri, Enzo Bianchi, Roberta de Monticelli, Roberto Esposito, Maurizio Ferraris, Umberto Galimberti, Giacomo Marramao, Michela Marzano, Salvatore Natoli, Massimo Recalcati, Chiara Saraceno, Emanuele Severino, Carlo … Leggi tutto

Weekend della filosofia tra Modena e Sassuolo

Da venerdì 12 a domenica 14 settembre a Modena, Carpi e Sassuolo sono attesi quasi 200 appuntamenti tra lezioni magistrali, mostre, concerti, spettacoli e cene filosofiche. Tra i protagonisti Bodei, Bauman, Augé, Nancy, Galimberti, Marzano, Severino, Recalcati, Bianchi, Baricco e Bergonzoni. In 40 luoghi diversi delle tre città, si terrà la quattordicesima edizione del FestivalFilosofia 2014 con tanti appuntamenti gratuiti che affronteranno un tema chiave: quello della “gloria”.  

Quest’anno tra i protagonisti si ricordano, tra gli altri, Enzo Bianchi, Roberta de Monticelli, Roberto Esposito, Maurizio Ferraris, Umberto Galimberti, Giacomo Marramao, Michela Marzano, Salvatore Natoli, Massimo Recalcati, Chiara Saraceno, Emanuele Severino, Carlo Sini, Gustavo Zagrebelsky e Remo Bodei, Presidente del Comitato scientifico del Consorzio. Nutrita la componente di filosofi stranieri: tra loro i francesi Jean-Luc Nancy, Miguel Abensour (spagnolo di nascita), Nathalie Heinich e Marc Augé, che fa parte del comitato scientifico del Consorzio; il franco-libanese Milad Doueihi; il tedesco Gernot Böhme; i britannici Zygmunt Bauman ed Ellis Cashmore; lo spagnolo Javier Gomà.

Oltre 30 le mostre proposte in occasione del festival, tra cui una personale di Mimmo Jodice, una mostra sull’iconografia di gloria della dinastia estense, una su Jamie Reid e lo schiaffo al potere del Punk inglese (con il sostegno di Gruppo Hera), una sulle celebrità in figurina, una sul ciclo affrescato dei Trionfi petrarcheschi nel Palazzo dei Pio di Carpi, e una dei ritratti Tullio Pericoli. E, accanto a pranzi e cene filosofici ideati dall’Accademico dei Lincei Tullio Gregory per i circa settanta ristoranti ed enoteche delle tre città, nella notte di sabato 15 settembre è previsto il “Tiratardi”, con iniziative e aperture di gallerie e musei fino alle ore piccole.

LEGGI ANCHE  Inno alla Puglia e al Salento

Infoline: Consorzio per il festivalfilosofia, tel.059/2033382 e www.festivalfilosofia.it 

Condividi sui social: