Sabato 20 Luglio 2024 - Anno XXII

Terra di risaie: aspettando Expo

La semina del riso Sarà allestita, nella storica cornice del Castello Sforzesco di Vigevano dal 14 febbraio al 29 marzo 2015, la mostra fotografica di Graziano Perotti “Terra di risaie” che racconta la storia e le tradizioni della terra che le ospita, ricorda il passato ed esplora il presente. Al centro di tutto, il riso. È l’elemento principale della mostra, ma anche uno dei protagonisti di  Expo 2015. In occasione dell’Esposizione Universale, infatti, saranno allestiti sia un cluster dedicato, dove saranno presenti alcuni Paesi per cui il riso è un vero mezzo di sostentamento, sia un’area all’interno del Padiglione Italia, dove … Leggi tutto

La semina del riso
La semina del riso

Sarà allestita, nella storica cornice del Castello Sforzesco di Vigevano dal 14 febbraio al 29 marzo 2015, la mostra fotografica di Graziano Perotti “Terra di risaie” che racconta la storia e le tradizioni della terra che le ospita, ricorda il passato ed esplora il presente. Al centro di tutto, il riso. È l’elemento principale della mostra, ma anche uno dei protagonisti di  Expo 2015. In occasione dell’Esposizione Universale, infatti, saranno allestiti sia un cluster dedicato, dove saranno presenti alcuni Paesi per cui il riso è un vero mezzo di sostentamento, sia un’area all’interno del Padiglione Italia, dove la produzione di riso di Vigevano sarà celebrata come eccellenza del territorio.

La mostra “Terra di risaie” esalta, in 35 foto, la bellezza dell’ambiente che circonda Vigevano. Sarà possibile ammirare un reportage in bianco e nero, ma anche vere e proprie opere d’arte a colori che cambiano al ritmo incessante delle stagioni: dopo il riposo invernale, l’esplosione della primavera e, finalmente, l’autunno in cui tutto si tinge d’oro per la raccolta. “Siamo orgogliosi – spiega Barbara Robecchi, Assessore Expo e Turismo di Vigevano – di ospitare nei prestigiosi spazi del Castello di Vigevano una mostra che racconti, in modo così coinvolgente ed emozionante, la nostra storia, le tradizioni di questa terra, ma esplora anche il presente, la realtà che ci circonda. Ci auguriamo che questo viaggio nella “Terra di risaie” accompagni i visitatori alla scoperta del nostro territorio e delle nostre ricchezze e possa nutrire il loro spirito”. 

(14/01/2014)

LEGGI ANCHE  Taormina Cult, mostra sui luoghi baciati dalle muse
Condividi sui social: