Venerdì 30 Settembre 2022 - Anno XX
Carnevale in Italia: viaggio allegorico tra gusto e tradizione

Carnevale in Italia: viaggio allegorico tra gusto e tradizione

Febbraio porta con sé una delle feste più sentita in Italia: il Carnevale. Da Venezia, a Fano, a Putignano, alcune delle manifestazioni in maschera più belle e divertenti di quest’anno

Carnevale all’insegna del gusto

Carnevale di Venezia
Carnevale di Venezia

Il Carnevale di Venezia 2015, dal 31 gennaio al 17 febbraio, sarà all’insegna del gusto. Il tema di questa edizione della manifestazione in maschera più famosa d’Italia sarà “La Festa più golosa del mondo!” ovvero la declinazione festosa e l’omaggio veneziano al tema dell’Esposizione Universale di Milano “Nutrire il Pianeta. Energia per la vita“. Il tema della golosità si svilupperà per tutto il Carnevale della Laguna non solo nelle feste e negli spettacoli in programma ma anche in tutte le istituzioni culturali del territorio e verrà declinato nelle sedi museali con una offerta straordinaria per tutti i gusti. Ci saranno mostre temporanee, itinerari iconografici, favole per bambini. Si racconteranno le storie del Mercato delle Spezie, le arti e i mestieri legati al cibo, i viaggi dei vini e dei prodotti alimentari che arrivavano dall’Oriente. Un interessante itinerario artistico sarà quello che, attraverso splendide chiese e palazzi veneziani, mostrerà le Cene in Emmaus, le Nozze di Cana e altre tele religiose legate al tema del Carnevale e dell’EXPO 2015. Insomma Arlecchino, noto per la sua fame atavica, sarà, finalmente, sazio e beato!

Il 13-17 e 21 febbraio 2015, a Monteforte d’Alpone, terra del Soave Classico, si tiene una delle manifestazioni carnevalesche più belle e storiche della provincia di Verona.  In programma  4 sfilate di carri allegorici: in notturna (14 e 21/2), per i bambini (15/2) e del martedì grasso (17/2). Gli gnocchi saranno i protagonisti indiscussi nei cortei in maschera e negli stand gastronomici. Sarà infatti una “gnoccolata” di piazza ad inaugurare il Carnevalon de l’Alpon, che nella serata di venerdì 13 febbraio, alle ore 19 in piazza Silvio Venturi, offrirà gratuitamente piatti di gnocchi a tutti. La figura dello gnocco viene ripresa anche da una delle maschere storiche del Carnevolon de l’Alpon, il Principe del Gnoco, che sfila in testa ai cortei insieme a Sior Carnevalon e al Re del Torbolin, omaggio al Soave novello.

Tra caramelle e tartufi

Carnevale di Fano
Carnevale di Fano

Da giovedì 12 a domenica 15 febbraio 2015 torna il Carnevale Rinascimentale ad animare i palazzi della Corte Estense e del centro storico di Ferrara. Come in un viaggio nel tempo, i visitatori si immergono nel mondo delle feste da ballo e dei banchetti dei duchi, dei duelli e dei tornei cavallereschi, degli spettacoli e degli sfarzi. Le atmosfere del Carnevale saranno rievocate attraverso la figura di Anna Sforza, sorella del duca di Milano, andata in sposa ad Alfonso I d’Este. La principessa milanese è stata scelta dalla Commissione cultura dell’Ente Palio in occasione delle iniziative di Expo 2015.

Il Carnevale più pazzo d’Italia si svolgerà domenica 15 febbraio 2015 ad Acqualagna, in provincia di Pesaro e Urbino, nelle Marche. Qui dai carri mascherati non si lanciano caramelle ma Tartufi, Acqualagna è rinomata infatti per essere la Capitale del Tartufo Fresco tutto l’Anno. Sono diventati migliaia coloro che raggiungono piazza Mattei, l’arena del gusto di Acqualagna, per attendere l’arrivo dei carri mascherati e slanciarsi ad acchiappare il lancio pazzo di tartufi.

Fano, nel Pesarese, quest’anno è pronta ad accogliere migliaia di visitatori in occasione dei festeggiamenti carnevaleschi. I quintali di dolciumi, tra cioccolatini e caramelle, che ogni anno vengono lanciati dai carri allegorici rendono questo carnevale uno dei più golosi d’Italia. Il lancio di dolciumi avverrà domenica 8 e domenica 15 febbraio in viale Gramsci a partire dalle ore 15. Per tutta la durata della rassegna sono inoltre in programma omaggi alla Musica Arabita, banda del Carnevale fanese, eventi sia per i bambini che per i nonni, spettacoli teatrali e manifestazioni sportive.

Il Carnevale di Putignano, il più antico d’Italia, è cominciato ufficialmente il 1 febbraio con il primo corso mascherato della 621a edizione della manifestazione mascherata. Ieri, 2 febbraio, si è svolta la tradizionale “Festa dell’Orso”, nel centro storico del comune barese. Quest’anno la caccia all’orso è iniziata nel pomeriggio tra bar, pub e vari locali pubblici dove l’orso, simbolo del Carnevale, è solito nascondersi per dar sfogo ai suoi vizi. A partire dalle 19, poi, un corteo di contadine, cacciatori, battitori e spaventapasseri ha attraversato le vie cittadine partendo da Piazza Principe di Piemonte, in un suggestivo spettacolo itinerante sino in Piazza Plebiscito. Qui ha avuto luogo la rappresentazione teatrale del «Processo all’Orso», ovvero un susseguirsi di vari momenti quali la caccia all’orso, la sua cattura, il processo innanzi alla giuria popolare ed infine l’oracolo meteorologico.

Carnevale sulla neve

Bambini mascherati a Cortina
Bambini mascherati a Cortina

1Il 17 febbraio a Cortina i bambini scieranno come fanno i maestri con la loro “fiaccola” nella prima Girandolata di Carnevale sulle piste dell’Happy Ski Cortina a Guargnè-Mietres. Da sempre i bambini, ma anche genitori e nonni, guardano con ammirazione i maestri mentre sciano nelle loro belle tute/divise e soprattutto quando scendono a valle con la Fiaccolata dei Maestri. Quest’anno, per la prima volta, i bambini dalle ore 10.30 potranno presentarsi sulle piste di Guargnè-Mietres, e debitamente dotati dall’organizzazione di coloratissime girandole, potranno partecipare alla prima Girandolata di Carnevale nazionale.

Leggi anche:
1. L’imperdibile Carnevale di Viareggio
2. Brasile, musica e colori nel vortice del Carnevale
3. Il Carnevale nei paesi europei

© RIPRODUZIONE RISERVATA