Martedì 16 Aprile 2024 - Anno XXII

FreeBookingItalia: prenotare online senza commissioni

Sarà presentato il 2 marzo a Gorizia il progetto del portale www.freebookingitalia.it, curato dalla società Ipermediastudio e destinato a cambiare le abitudini di tutti coloro che, sempre più numerosi, utilizzano il web per prenotare gli alberghi per le proprie vacanze. E’ la rivoluzione del cosiddetto “fair booking”, o prenotazione corretta, fenomeno sempre più diffuso all’estero che vuole svincolare gli albergatori, e di conseguenza anche i loro clienti, dal monopolio delle Online Travel Agency (Ota). Come? Permettendo agli albergatori italiani di unirsi e dar vita al primo portale di prenotazioni online senza commissioni. Pagando una quota minima mensile di adesione, che … Leggi tutto

FreeBookingItalia: prenotare online senza commissioni

Sarà presentato il 2 marzo a Gorizia il progetto del portale www.freebookingitalia.it, curato dalla società Ipermediastudio e destinato a cambiare le abitudini di tutti coloro che, sempre più numerosi, utilizzano il web per prenotare gli alberghi per le proprie vacanze. E' la rivoluzione del cosiddetto “fair booking”, o prenotazione corretta, fenomeno sempre più diffuso all'estero che vuole svincolare gli albergatori, e di conseguenza anche i loro clienti, dal monopolio delle Online Travel Agency (Ota). Come? Permettendo agli albergatori italiani di unirsi e dar vita al primo portale di prenotazioni online senza commissioni. Pagando una quota minima mensile di adesione, che verrà in parte reinvestita nella visibilità sui motori di ricerca, gli albergatori potranno ottenere tutti insieme un ritorno che singolarmente non sarebbero in grado di avere. 

Il progetto è ambizioso, e per poter decollare dovrà poter contare su una massa critica di almeno 5mila albergatori su tutto il territorio nazionale. “Il portale è destinato a cambiare le abitudini dei turisti “digitali” e gli equilibri di un intero settore economico. Il giro d'affari delle prenotazioni online ha infatti dimensioni impressionanti, nell'ordine di miliardi di euro. Un business importantissimo in un paese come l'Italia che tanto dipende dal turismo. Ed è da queste basi che muove il fenomeno del “fair booking” – spiega Franco Samuele, coordinatore generale del progetto Frebooking Italia.

(10/02/2015)

LEGGI ANCHE  Voli Milano-Roma, cambia il sistema tariffario
Condividi sui social: