Giovedì 13 Giugno 2024 - Anno XXII

Klimt e il suo tempo. La secessione viennese

Klimt, Fregio di BeethovenLa Pinacothèque de Paris, in collaborazione con Arthemisia Group e 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE, torna a esaminare una delle declinazioni fondamentali dell’Art Nouveau, sviluppatasi nella Vienna d’inizio Novecento con il nome di Secessione. Protagonista di spicco di questo nuovo orientamento artistico è Gustav Klimt, che con la sua esuberanza e il suo talento occupa un posto fondamentale nell’evoluzione della nuova arte.“Klimt e il suo tempo. La Secessione viennese”, in esposizione dal 12 febbraio al 21 giugno 2015, ripercorre nei dettagli l’evoluzione delle arti a Vienna, dalla fine dell’Ottocento fino ai primi anni dell’espressionismo. La mostra … Leggi tutto

Klimt, Fregio di Beethoven
Klimt, Fregio di Beethoven

La Pinacothèque de Paris, in collaborazione con Arthemisia Group e 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE, torna a esaminare una delle declinazioni fondamentali dell’Art Nouveau, sviluppatasi nella Vienna d’inizio Novecento con il nome di Secessione. Protagonista di spicco di questo nuovo orientamento artistico è Gustav Klimt, che con la sua esuberanza e il suo talento occupa un posto fondamentale nell’evoluzione della nuova arte.

Klimt e il suo tempo. La Secessione viennese”, in esposizione dal 12 febbraio al 21 giugno 2015, ripercorre nei dettagli l’evoluzione delle arti a Vienna, dalla fine dell’Ottocento fino ai primi anni dell’espressionismo. La mostra è imperniata su una selezione delle opere più rilevanti di Gustav Klimt, dai primi studi accademici fino ai capolavori del periodo d'oro, come Judith I (1901) e il monumentale Fregio di Beethoven, presentato in Francia per la prima volta in una ricostruzione a grandezza naturale. La rassegna è corredata da una serie di rari documenti sulla vita di Klimt e della sua famiglia, compresi i fratelli Ernst e Georg, due importanti artisti con i quali Gustav collaborò spesso.
“Klimt e il suo tempo. La Secessione viennese” comprende oltre 180 opere provenienti dal museo del Belvedere a Vienna e da collezioni private. La mostra è organizzata da Alfred Weidinger, curatore del Belvedere.

 (12/02/2015)

LEGGI ANCHE  Diesenhaus-Unitours per il turismo israeliano
Condividi sui social: