Sabato 25 Maggio 2024 - Anno XXII

Un elefante riapre Stupinigi

Stupinigi, Ph. A. LercaraDal 20 maggio al 13 settembre 2015 con la mostra “Fritz. Un elefante a corte” riapre la Palazzina di Caccia di Stupinigi, residenza dei Savoia alle porte di Torino. Protagonista della mostra è Fritz: l’elefante indiano donato dal vicerè d’Egitto Mohamed Ali al re Carlo Felice nel 1827. L’amato pachiderma, tuttora conservato nel Museo torinese accanto a raccolte storiche costituite fin dalla prima metà del Settecento, rappresenta -insieme all’intera Ménagerie di Stupinigi- un’opportunità di scoperta del ruolo che gli animali esotici rivestivano nelle corti europee. Residenza Reale edificata per i Savoia a partire dal 1729 su progetto di … Leggi tutto

Stupinigi, Ph. A. Lercara
Stupinigi, Ph. A. Lercara

Dal 20 maggio al 13 settembre 2015 con la mostra “Fritz. Un elefante a corte” riapre la Palazzina di Caccia di Stupinigi, residenza dei Savoia alle porte di Torino. Protagonista della mostra è Fritz: l’elefante indiano donato dal vicerè d'Egitto Mohamed Ali al re Carlo Felice nel 1827. L'amato pachiderma, tuttora conservato nel Museo torinese accanto a raccolte storiche costituite fin dalla prima metà del Settecento, rappresenta -insieme all'intera Ménagerie di Stupinigi- un'opportunità di scoperta del ruolo che gli animali esotici rivestivano nelle corti europee.

 Residenza Reale edificata per i Savoia a partire dal 1729 su progetto di Filippo Juvarra, la Palazzina di Caccia di Stupinigi è uno dei gioielli monumentali di Torino, a 10 km da Piazza Castello, in perfetta direttrice. Prima donazione di Emanuele Filiberto all'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro, è oggi proprietà della Fondazione Ordine Mauriziano, un ente governativo dedicato alla sua conservazione e valorizzazione. Riaperta al pubblico dopo importanti lavori di restauro, la Palazzina di Caccia -fra i complessi settecenteschi più straordinari in Europa e Patrimonio dell'Umanità Unesco dal 1997- ha piena dignità museale con i suoi arredi originali, i dipinti e i capolavori di ebanistica.

(19/03/2015)

LEGGI ANCHE  Oltre il K2, ricordando Compagnoni
Condividi sui social: