Sabato 20 Luglio 2024 - Anno XXII

Turismo in Puglia, risultati sorprendenti

Ostuni, Puglia La Puglia attrae sempre più turisti italiani e stranieri. Sono questi i dati forniti dall’Assessorato al Turismo della Regione e dall’Agenzia di Pugliapromozione. L’anno turistico 2014 si è concluso con risultati al di sopra delle aspettative. I dati finali inviati all’Istat sono superiori a quelli presentati all’ultima edizione della BIT di Milano: a completamento degli inserimenti in SPOT (Sistema Puglia per l’Osservatorio turistico) dei dati sul movimento turistico nelle circa 5mila strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere di Puglia i turisti complessivi (italiani + stranieri) aumentano del +2,6% e i pernottamenti restano sostanzialmente stabili. Una stagione turistica caratterizzata da … Leggi tutto

Ostuni, Puglia
Ostuni, Puglia

La Puglia attrae sempre più turisti italiani e stranieri. Sono questi i dati forniti dall’Assessorato al Turismo della Regione e dall’Agenzia di Pugliapromozione. L’anno turistico 2014 si è concluso con risultati al di sopra delle aspettative. I dati finali inviati all’Istat sono superiori a quelli presentati all’ultima edizione della BIT di Milano: a completamento degli inserimenti in SPOT (Sistema Puglia per l’Osservatorio turistico) dei dati sul movimento turistico nelle circa 5mila strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere di Puglia i turisti complessivi (italiani + stranieri) aumentano del +2,6% e i pernottamenti restano sostanzialmente stabili.

Una stagione turistica caratterizzata da un ottimo incremento degli stranieri e da una crescita degli arrivi italiani a fronte di una contrazione delle presenze del  -1,7%  determinata da soggiorni più brevi nelle strutture extralberghiere che più delle altre hanno accusato gli effetti del maltempo estivo (campeggi e villaggi).
Nella top five dei Paesi stranieri per incremento assoluto di arrivi e presenze si collocano: Francia, Germania, Polonia, Regno Unito  e Paesi Bassi. Seguono nella classifica Austria, Stati Uniti d’America, Irlanda, Svizzera, Brasile e Belgio, ma il 2014 segna anche la ripresa dell’incoming dalla Spagna mentre il mercato russo vede un incremento del +1,7% degli arrivi e una riduzione delle presenze del 2,8%. Il Giappone, che per la Puglia rappresenta l’ottavo mercato di riferimento per numero di arrivi, nel 2014 registra una contrazione del -10% circa.

Dal lato dell’offerta il 2014 è stato segnato da un incremento delle strutture ricettive del +5% e del +2% dei posti letto con aumenti che hanno interessato gli hotel 4 stelle, gli agriturismi e i b&b della regione. Le prospettive per il 2015 vedono la Puglia ancora una volta favorita sui mercati nazionali e internazionali come conferma l’indagine realizzata per conto di Pugliapromozione da SWG, nell’ambito della seconda ricerca sulla notorietà e attrattività turistica del brand Puglia.

LEGGI ANCHE  Per gli amanti delle camminate invernali

(27/03/2015)

Condividi sui social: