Martedì 3 Ottobre 2023 - Anno XXI

Milano sotterranea, un progetto di Beatrice Mancini

Sotterranea Milano-ExpoWall.jpg

Con “Milano sotterranea” Beatrice Mancini ci porta per mano alla scoperta di canali, piccoli laghi, e addirittura piazze interrate all’inizio del ‘900 nel capoluogo lombardo

Milano, Italia 2009, Collettore fognario di Via Ponzio, Beatrice Mancini
Milano, Italia 2009, Collettore fognario di Via Ponzio

Con “Milano sotterraneaBeatrice Mancini ci porta per mano alla scoperta di canali, piccoli laghi, e addirittura piazze interrate all’inizio del ‘900 nel capoluogo lombardo. Con più di 100 km di canali navigabili Milano è tutta da esplorare: oltre ai vecchi navigli coperti, Beatrice Mancini ha documentato il lascito della dominazione spagnola e le architetture del XX secolo.
Dal Tempio della Notte nel parco della villa Ottolenghi-Battyani-Finzi, fino ai collettori fognari di Via Ponzio e Piazza Bonomelli, Beatrice mancini, con lo speleologo Gianluca Padova, ci conduce alla scoperta di questo tesoro sotterraneo della città di Milano.
Milano sotterranea è un lavoro del 2009 di cui ExpoWall ospita gli scatti inediti. ExpoWall è il contributo alla Milano di Expo: portare milioni di persone a raccontare un unico grande evento. Per partecipare, basta proporre un progetto a info@expowall.it e diventare photographer of the week. Il progetto è gratuito.

Condividi sui social: