Lunedì 22 Luglio 2024 - Anno XXII

Tunisia: appello alla collaborazione e alla stabilità

Habib Essid, Primo Ministro della Tunisia, rivolge all’Italia una richiesta di solidarietà e maggiore cooperazione. Dopo il drammatico attentato al Bardo l’impegno per la sicurezza è al primo posto. Lanciata la nuova campagna di comunicazione “Tunisia, ci vado!”

Tunisa Franceschini e Rekik
Il Ministro del Turismo della Tunisia, Selma Elloumi Rekik con Dario Franceschini, Ministro dei beni e delle attività culturali

“Un rapporto di profonda e secolare amicizia lega i nostri due Paesi, l’Italia e la Tunisia” afferma il Primo Ministro della Tunisia, accompagnato dal Ministro del Turismo della Tunisia, Selma Elloumi Rekik, in occasione della Giornata Nazionale Tunisina di EXPO Milano e della cena di gala che l’ha preceduta. A partire da questa osservazione di fondo, il Primo Ministro ha sottolineato i rapporti di cooperazione tra i  due Paesi, fondamentali soprattutto da quando, dopo la Rivoluzione e la libertà recuperata, si sono aperte nuove prospettive. In questo ambito l’Italia gioca un ruolo indispensabile, in qualità di secondo partner economico della Tunisia.

Un appello ad approfondire i rapporti tra i due Paesi e ad essere solidali in questo delicato periodo di riforme economiche e di transizione politica verso la stabilità. Immancabile il riferimento ai drammatici attentati del Bardo, in cui sono periti anche quattro italiani e che hanno posto un freno al processo di democratizzazione del Paese. Un processo delicato che richiede volontà e impegno della società civile tunisina, ma anche solidarietà da parte dell’Italia e di tutta l’Europa, con una politica di investimenti.

Aumentate le misure per la sicurezza dei turisti

Presidente Tunisia
Habib Essid, Primo Ministro della Tunisia

Il Primo Ministro ha quindi toccato il tema vitale del turismo, sottolineando come sia stato condizionato dai recenti eventi. Di fronte alla diminuzione dei flussi turistici, il Governo tunisino si sta impegnando fortemente con una serie di misure per rendere più sicuro tutto il Paese, le strutture, gli hotel, gli edifici pubblici, i siti turistici. In contemporanea, la Tunisia lancia la campagna “Tunisia, ci vado!” La campagna istituzionale è on air fino a fine luglio, e da settembre a dicembre.

LEGGI ANCHE  Sconti e agevolazioni con la card dei parchi

Obiettivo della campagna è trasmettere un messaggio di fiducia verso la destinazione ed incentivare gli arrivi dall’Italia verso la Tunisia durante l’alta stagione, dando visibilità ai diversi plus e alle diverse sfaccettature di viaggio che il Paese può offrire. La campagna, declinata in 6 soggetti, sottolinea le diverse sfaccettature di un viaggio in Tunisia e la possibilità di unire diverse esperienze anche in una sola giornata come mare, cultura, benessere, golf e deserto.

www.tunisiaturismo.it

Condividi sui social:

Lascia un commento