Domenica 20 Ottobre 2019 - Anno XVII
il mare dell'Albania

il mare dell'Albania

Albania e Portogallo, mete mare alternative per l’estate 2015

Mentre Grecia, Egitto e Tunisia scendono tra le preferenze dei viaggiatori, CartOrange propone alcune destinazioni che uniscono spiagge e cultura

portogallo-lisbona-torre-belen

Torre Belen, Lisbona, Portogallo

Il turismo nel Mediterraneo sta vivendo un’estate turbolenta. Vivono una frenata delle prenotazioni alcune mete che per anni sono state i capisaldi delle vacanze, come la Grecia, per cui pesa il periodo di incertezza economica, ed Egitto e Tunisia, alle prese con una difficile situazione interna. A rimpiazzare le destinazioni in calo ci sono due mete mare in forte ascesa: Portogallo e Albania, quest’ultima la vera novità dell’estate 2015.

“Noi definiamo l’ Albania l’ultimo segreto d’Europa” spiega Gianpaolo Romano, amministratore delegato di CartOrange, azienda italiana di consulenti di viaggio. “L’antica Illiria è una meta low cost che rivela spiagge splendide e un patrimonio culturale tanto ricco quanto sconosciuto. E oggi è un paese sicuro e attrezzato per accogliere i turisti”.

Molti viaggiatori si stanno orientando anche sul Portogallo. “Anche questa” spiega Romano “è una scelta che attira chi vuole mettere insieme la scoperta di bellissime città ricche di storia, come Porto, Coimbra e Lisbona, alla vita da spiaggia. È vero che l’Atlantico che lambisce le coste continentali è poco adatto a fare il bagno, quindi è molto apprezzata l’estensione a Porto Santo, isola dell’arcipelago di Madera che si è conquistata l’appellativo di “Caraibi d’Europa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA