Sabato 26 Novembre 2022 - Anno XX
Gipsoteca Museo Canova Possagno di Treviso

Gipsoteca Museo Canova Possagno di Treviso

Possagno di Treviso, San Valentino in casa Canova

Arte e amore, un binomio perfetto per la festa degli innamorati. Il 14 febbraio appuntamento a Possagno di Treviso per il tour guidato della casa del Canova

San Valentino a Casa Canova

San Valentino a Casa Canova

Domenica pomeriggio, 14 febbraio 2016, gli innamorati appassionati della poesia e della scultura, potranno  coniugare amore e arte attraverso un tour guidato presso la Casa del grande Canova, a Possagno di Treviso, e ammirare così le preziose collezioni dell’illustre artista, assistere allo spettacolo delle lanterne nella Gipsoteca, partecipare all’aperitivo e ricevere un simpatico omaggio.

Breve biografia di Antonio Canova

Dopo il grande Michelangelo Buonarroti, Antonio Canova è stato l’artista più rappresentativo della scultura neoclassica, in grado di scalfire il marmo per trasmettere la meraviglia della bellezza femminile e la poesia dell’amore. E’ stato lo scultore preferito da molti regnanti del XIX°secolo, tra cui Napoleone Bonaparte e Paolina Borghese tanto d’essere immortalata nella splendida scultura denominata “Venere Vincitrice”. Nel corso della sua vita d’artista, ha cercato d’interpretare la soavità ed il fascino della bellezza femminile attraverso gruppi scultorei che emanano, ancora oggi, sorprendenti emozioni tanto sono “umanizzate” le sue sculture.
I suoi soggetti preferiti provengono dalla mitologia classica: Orfeo ed Euridice, Dedalo e Icaro, le stupende Tre Grazie, Teseo sul Minotauro, Amore e Psiche, e tanti altri lavori di impareggiabile valore.

Opere esposte in tutto il mondo

Ingresso del Museo di Canova a Possagno

Ingresso del Museo di Canova a Possagno

Le opere di Antonio Canova sono esposte nei maggiori Musei del mondo quali il Louvre a Parigi, lHermitage a San Pietroburgo, l’Hoffburg a Vienna, il Victoria a Londra, il Metropolitan a New York, i Musei Vaticani a Roma, la Galleria Borghese a Roma, il Museo Correr a Venezia e la Galleria Palatina a Firenze.
Canova è considerato il maggior esponente della scultura neoclassica del 1800 e poiché Venezia è stata la città della sua formazione e dei suoi primi lavori, nella Basilica di Santa Maria Gloriosa dei Frari, rinomata soprattutto per l’Assunta del Tiziano, si trova il Monumento funebre dedicato al celebre Canova, al cui interno è conservato, in un’urna di porfido, il cuore dello scultore. L’artista morì a Venezia il 13 ottobre 1822 e il suo corpo riposa a Possagno, nel tempio canoviano in stile neoclassico portato a compimento dal fratello Giovanni Battista.

Per maggiori informazioni: www.museocanova.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA