Domenica 20 Ottobre 2019 - Anno XVII
Iran, in costruzione il primo Gran Meliá Hotel

Iran, in costruzione il primo Gran Meliá Hotel

Meliá Hotel International, in collaborazione con il gruppo iraniano leader nel settore dello sviluppo industriale, annuncia il suo primo Gran Meliá Hotel in Iran

Melia-international-logoLa fine dell’embargo e le recenti elezioni stanno dimostrando che l’ Iran è un paese sempre più democratico e aperto al progresso. Questo non è sfuggito a chi come la catena alberghiera spagnola, Melìa Hotel International, che ha annunciato il suo ingresso nel mercato turistico iraniano. L’hotel 5 stelle firmato Gran Meliá farà parte del “Ghoo Middle East Diamond” nel Mar Caspio e Meliá Hotels International diventa così uno dei primi Gruppi internazionali a partecipare allo sviluppo turistico Iraniano.

Iran in costruzione Gran Melia HotelCon questo nuovo progetto, la catena spagnola fa un passo avanti per diventare uno dei Gruppi alberghieri leader del Paese, che promette un grande sviluppo turistico grazie alla recente revoca delle leggi che hanno impedito gli investimenti esteri negli ultimi 10 anni. L’Iran al momento ospita 5 milioni di turisti all’anno, ma le previsioni sono di 20 milioni entro il 2025.
L’hotel Gran Meliá Iran è ad opera dell’investitore e uomo d’affari iraniano Ahad Azimzadeh, nella meta di vacanza Salman Shahr (Mazandaran), nel nord del Paese. Oltre all’Hotel, l’area sarà caratterizzata da due torri residenziali, un centro sportivo, un parcheggio e un centro commerciale in una superficie totale di 180.000m².

L’Iran, uno dei Paesi più grandi del Medio Oriente, ha una posizione strategica che connette la Russia e la Turchia al mondo arabo e si trova nel cuore del commercio tra Asia e Europa. Questo Paese ha uno dei 20 migliori sistemi economici al mondo e la riduzione delle restrizioni aprirà nuove possibilità per gli investimenti esteri. Il governo iraniano sta già implementando strategie per accelerare lo sviluppo dei settori primari, come il petrolio, il gas, la tecnologia e il turismo. Come risultato immediato di questi investimenti, secondo il Fondo internazionale Monetario, il PIL dell’Iran crescerà di quasi il 4%. Il governo ha di recente rivelato le sue intenzioni di acquistare 160 aeromobili da aggiungere alla flotta del Paese e di voler costruire 500 km di nuove ferrovie e autostrade ogni anno.

Per maggiori informazioni: www.melia.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA