Martedì 7 Febbraio 2023 - Anno XX
Costiera Amalfitana

Costiera Amalfitana

Italia, un Paese a rischio idrogeologico, vulcanico e sismico

Si è tenuta in Campania una conferenza stampa per sensibilizzare gli italiani ai rischi idrogeologici, vulcanici e sismici a cui il nostro Paese è soggetto. Speciale focus sulla Costiera Amalfitana e su Minori

Costiera Amalfitana, panoramaIl neo Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi, Francesco Peduto, è intervenuto alla conferenza stampa organizzata nella sede della Stampa Estera di Roma dall’Ordine dei Geologi della Campania. I geologi hanno illustrato i rischi vulcanici ed ambientali visti dallo spazio: terremoti, frane, beni culturali e lo stato dell’arte del Pianeta con particolare riferimento ai georischi esistenti in Italia dai vulcani al dissesto idrogeologico che sta duramente colpendo siti culturali e naturali famosi nel mondo.
Durante la conferenza stampa, si è parlato nello specifico dello stato di salute della Costiera Amalfitana ed è stato annunciato un importante progetto di Presidio territoriale supportato dal monitoraggio strumentale e a vista che il Comune di Minori metterà in campo. Si tratta di un progetto innovativo, originale, che vedrà insieme tutte le grandi società operanti nel campo delle geoscienze.

Idrogeologico rischio

Costiera amalfitana a rischio idrogeologico, vulcanico e sismico

Il prossimo 7 Aprile si terrà in Costiera la convention durante la quale la comunità scientifica lancerà un forte allarme sul mancato rispetto che si ha per le Scienze della Terra in Italia e per il Pianeta in generale. “Quello della Costiera Amalfitana dove abbiamo siti archeologici la cui salute è messa duramente alla prova dal dissesto idrogeologico – ha dichiarato Domenico Sessa, Consigliere dell’Ordine dei Geologi della Campania – è l’esempio di maggiore impatto mediatico ma in Italia purtroppo abbiamo molti siti non solo archeologici ma anche naturali che il dissesto idrogeologico sta minacciando e divorando. C’è poi il rischio vulcanico dal Vesuvio ai Campi Flegrei e c’è anche il sottosuolo con le sue georisorse ma anche misteri ed ancora oggi in parte sconosciuto. L’Aquila di recente ha sicuramente riacceso i riflettori sul rischio sismico ed il costruire.”

Costiera amalfitana, Minori

Minori

Andrea Reale, sindaco di Minori  ha aggiunto: “Il nostro comune, cuore della Costiera Amalfitana, solo per le aree urbane sfiora il 100% di rischio idrogeologico. Siamo disposti ad investire tutte le nostre risorse in prevenzione. Il Comune di Minori è determinato a coinvolgere le istituzioni competenti (Regione, Provincia ed Autorità di Bacino), il mondo della ricerca e dell’Università, il mondo del volontariato e dell’associazionismo, al fine di raggiungere l’obiettivo e consentire alla popolazione di Minori di poter convivere con delle soglie di rischio effettivamente accettabili e porre in essere tutte quelle attività necessarie a garantire il benessere sociale ed economico della comunità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA