Martedì 18 Giugno 2024 - Anno XXII

Danimarca, apre a Odense Casa Andersen

Odense, statua di Hans Christian Andersen

La Danimarca celebra il compleanno di Hans Christian Andersen con la nuova “Casa di Andersen”. Il progetto del nuovo spazio museale sarà curato dal celebre architetto giapponese Kengo Kuma e aprirà nel 2020

Odense, progetto casa Andersen
Progetto Casa Andersen

Odense, città danese, in occasione del 211^ anniversario dalla nascita del celebre favolista ha annunciato il progetto della nuova Casa di Hans Christian Andersen. L’architetto giapponese di fama internazionale, Kengo Kuma and Associates ha vinto il concorso per la progettazione del  Museo che ruota intorno al mondo delle fiabe.
La proposta di Kengo Kuma e dei suoi partner danesi ha catturato l’attenzione del sindaco di Odense, Anker Boye, presidente della giuria. “Abbiamo trovato un progetto vincente davvero unico. Il fatto che Kengo Kuma venga dal Giappone dimostra semplicemente che a volte bisogna andare all’estero per ritrovare casa. La sua proposta è di una qualità senza uguali: è in grado di catturare l’essenza di Hans Christian Andersen e di Odense e si equilibra perfettamente a livello internazionale e locale. È un progetto che riesco a immaginare possibile solo qui a Odense. Ma al tempo stesso, va oltre il dato locale e nazionale. È internazionalmente “Odenseano”.

Casa Andersen interniIl progetto gioca un ruolo importante nei cambiamenti radicali attualmente in corso nel centro cittadino di Odense, in particolare la chiusura dell’arteria principale Thomas B. Thriges Gade. Basandosi sul mondo fiabesco dello scrittore e affiancato da incantevoli giardini, il progetto unisce il Museo Hans Christian Andersen e il Centro Culturale per Bambini The Tinderbox nella stessa attrazione, drasticamente ampliata. L’edificio stesso avrà una superficie di 5.600 mq, due terzi dei quali saranno sotterranei per creare un giardino magico nel centro di Odense che sia il più grande possibile.

Oltre a questa competizione, si è precedentemente svolta un’altra  gara per un progetto combinato di exhibit design legato alla visione del mondo di Hans Christian Andersen. La competizione è stata vinta dal gruppo britannico Event Communications il cui progetto è stato una delle basi della proposta di Kengo Kuma.

LEGGI ANCHE  Aarhus e Paphos Capitali europee della Cultura
Condividi sui social:

Lascia un commento