Domenica 26 Giugno 2022 - Anno XX
1. La presentazione al Salone di Los Angeles

1. La presentazione al Salone di Los Angeles

Fiat 124 Spider: un concentrato di storia che si rinnova

Dopo 50 anni dal suo debutto a Torino, la Fiat124 spider è stata reinterpretata in puro stile italiano: ecco una “instant classic” destinata a lasciare il segno. Primi esemplari in edizione limitata: 124, Edizione Lusso per il mercato USA e 124 Anniversary per l’Europa

Fiat 124 Spider 2-fiat-124-spider-storica

Fiat 124 Spider storica del 1966

La nuova Fiat 124 Spider, dopo la presentazione al Salone di Los Angeles 2015, ha debuttato nel mercato italiano: le sue linee ricordano quelle della Spider del 1966, un classico esempio di stile tutto italiano, e ripropone i temi stilistici che decretarono il successo della 124 di allora, ma reinterpretati in chiave moderna. Il lungo cofano motore scolpito, i gruppi ottici vagamente tondeggianti davanti e più squadrati, rettangolari, dietro, la calandra dalle ampie maglie allungate, che esalta l’impressione di una spider più larga visivamente. La vettura si può definire una instant classic con una silhouette slanciata e fuori dal tempo e si distingue per la fiancata classica e dalle proporzioni perfette; non si può fare a meno di notare i richiami stilistici al modello storico, come la calandra anteriore dalla forma esagonale, le gobbe sul cofano motore e le luci posteriori che si sviluppano in senso orizzontale.

La variante sportiva Abarth

Fiat 124 Spider 4-Fiat-124-Abarth-Spider

Fiat 124 Abarth-Spider

Il debutto della vettura, anche nella variante sportiva Abarth, versione che ai tempi fu protagonista nei rally, segna per il marchio Fiat il ritorno alle convertibili due posti secchi che offrono il massimo divertimento alla guida. Infatti è stata creata per regalare puro piacere nel guidarla grazie alla trazione posteriore, al motore longitudinale, e al baricentro basso. E’ stata progettata per garantire il massimo comfort anche durante la guida a cielo aperto grazie alla struttura del parabrezza che indirizza il vento al di sopra delle teste degli occupanti, minimizzando le correnti d’aria nell’abitacolo. La capote è azionabile con facilità e consente un’emozionante esperienza di guida a cielo aperto, l’apertura del tetto è di tipo manuale, ma grazie ad un meccanismo intuitivo si apre e chiude in appena tre secondi.

Dal progetto Mazda MX-5

Fiat 124 Spider 5-evolution-of-the-mazda-mx-5

Evoluzione del progetto Mazda-MX-5

Inoltre la Fiat 124 Spider nasce dallo stesso progetto della Mazda MX-5 e viene prodotta nello stesso stabilimento di Ujina, Hiroshima, in Giappone. Le differenze, carrozzeria a parte, sono nella scelta dei motori e della trasmissione, mentre gli interni sono simili.
La MX-5 è  la spider più venduta della storia dell’automotive e un prodotto che ha attraversato quattro generazioni e quasi trenta anni di storia, riuscendo a non tradire mai il proprio spirito.

A 50 anni dal debutto a Torino

Fiat 124 Spider 7-fiat-124-spider-USA

Fiat 124 Spider USA, venduta in america dal 1968

Sono quindi molteplici i riferimenti storici ad altre spider, ma soprattutto come detto, il principale è alla Fiat 124 Spider presentata a novembre 1966 al Salone dell’automobile di Torino. A quasi 50 anni dal suo debutto, la 124 Spider rappresenta ancora un’icona per collezionisti e appassionati. Il design di Pininfarina, lo stile marcatamente italiano, come pure la sua capote impermeabile, che poteva essere abbassata direttamente dal sedile del guidatore con grande rapidità e semplicità, fecero impazzire gli americani, nel cui mercato iniziò ad essere venduta nel 1968, ottenendo un successo tale che Fiat decise di produrre il veicolo esclusivamente per quel mercato a partire dal 1975.

Pininfarina Spider

Fiat 124 Spider 8-chevrolet_corvette_rondine_63

Pininfarina Rondine Coupé disegnata dall’americano Tom Tjaarda basato sulla Chevrolet Corvette

Nel 1982, mentre Fiat produceva gli ultimi modelli della Spider 2000, Pininfarina iniziò a produrne una versione propria, venduta negli USA come Pininfarina Spider Azzurra e in Europa come Pininfarina Spider Europa. La produzione del modello Spider terminò nel 1985, dopo quasi 200.000 automobili vendute. Solo negli USA, furono vendute oltre 170.000 Spider tra il 1968 e il 1985. Oggi ci sono ancora ben 8.000 Spider immatricolate negli USA. Ma il legame con l’America è anche rafforzato dal fatto che il designer americano Tom Tjaarda disegnò nel 1963 la Pininfarina Rondine Coupè, basata sulla Chevrolet Corvette, che è considerata la progenitrice stilistica della Fiat 124 Spider soprattutto nella forma della coda e dei fari posteriori.

Il Grande Ritorno della Fiat 124 Spider

Fiat 124 Spider 10-Fiat-124-Spider-2016-interni

Fiat 124 Spider 2016, interni

Torniamo ai giorni nostri, per il grande ritorno tutto è stato studiato nei minimi dettagli: volante in pelle, palpebra cruscotto rivestita con materiale soft touch e rifinito con cuciture a vista, fascia plancia con inserti raffinati mentre dietro al volante multifunzione la strumentazione con richiami retrò di tre elementi circolari analogico-digitali.
Calandosi all’interno dell’abitacolo si ha un ambiente sportivo ma allo stesso tempo moderno e curato, con numerosi dispositivi tecnologici tra cui lo schermo “touch” da 7 pollici con radio digitale, il Multimedia Control, la connettività Bluetooth, i sedili riscaldati, il sistema Keyless Enter’n Go (quando si sale in macchina, alcuni sensori elettronici rilevano la presenza della chiave FOB e quindi è possibile avviare il veicolo premendo semplicemente un pulsante).

Fiat 124 Spider 13-fiat-124-SPIDER-2016

Fiat 124 Spider 2016 versione da 140 cv con cambio manuale a 6 marce

Infine il sistema audio ad alta fedeltà della Bose dotato di nove diffusori, di cui quattro incastonati nei poggiatesta per offrire un’esperienza sonora ancora più coinvolgente. Tra gli altri contenuti tecnologici i fari anteriori adattivi, che utilizzando gli input provenienti dallo sterzo e la velocità del veicolo, puntano nella direzione verso la quale il guidatore vuole viaggiare e il cofano attivo che in caso di impatto con un pedone, si solleva automaticamente per aumentare la distanza dalle parti più dure del motore. Sotto al cofano c’è il quattro cilindri turbo MultiAir da 1.4 litri, che eroga 140 CV di potenza (103 kW) e 240 Nm di coppia massima scaricati sulla trazione posteriore gestiti da un cambio manuale a 6 marce.

124 esemplari “Anniversary” per l’Europa

Fiat 124 Spider Fiat-124-Spider-2016-posteriore

Fiat 124-Spider 2016 vista da dietro

I primi 124 esemplari saranno nell’allestimento Prima Edizione Lusso (per il mercato americano) e hanno una tinta carrozzeria specifica, l’Azzurro Blu Italia e sedili color cuoio, mentre per l’Europa, per festeggiare il ritorno del modello, 124 esemplari saranno in edizione limitata denominata “Anniversary”, contraddistinta da un badge celebrativo numerato, dalla livrea Rosso Passione e dai sedili in pelle di colore nero.
La Abarth invece fa storia a sé: la presenza di componenti come il differenziale autobloccante, gli ammortizzatori Bilstein, l’impianto frenante Brembo con pinza fissa monoblocco in alluminio a 4 pistoncini e dischi anteriori ventilati, gli interni in Alcantara e lo scarico Record Monza sono gli elementi che fanno la differenza, oltre all’utilizzo del motore turbo a quattro cilindri da 1,4 litri MultiAir capace di sviluppare 170 CV e 250 Nm di coppia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA