Domenica 24 Marzo 2019 - Anno XVI
Aumentata l’offerta culturale #IoVadoAlMuseo. Impariamo a conoscere il nostro patrimonio

Aumentata l’offerta culturale #IoVadoAlMuseo. Impariamo a conoscere il nostro patrimonio

Aumentate le giornate ad ingresso libero nei luoghi della Cultura statale. Illustrate alla stampa dal ministro Alberto Bonisoli le nuove didposizioni che portano a 20 le giornate a ingresso gratuito. Tra le novità anche l’istituzione della ‘Settimana dei Musei’ a cadenza annuale e un ticket da 2 euro per i giovani dai 18 ai 25 anni, che intendono visitare un luogo della Cultura

#IoVadoAlMuseoIl Ministero per i beni e le attività culturali con le nuove disposizioni ha aumentano le giornate ad ingresso libero nei luoghi della Cultura statali. D’ora in poi in Italia i cittadini potranno entrare per 20 giorni l’anno gratis nei musei, nei siti archeologici statali, nei parchi e giardini monumentali. Ben 8 in più rispetto al passato, scelte in base alle caratteristiche di ciascun museo autonomo o polo museale territoriale. Tra le novità anche l’istituzione della ‘Settimana dei Musei’ a cadenza annuale e un ticket da 2 euro per i ragazzi e le ragazze dai 18 ai 25 anni, che intendono visitare un luogo della Cultura. ‘La rivoluzione’ è prevista nel decreto firmato dal ministro per i Beni e le attività culturali Alberto Bonisoli lo scorso 9 gennaio, che introduce modifiche al decreto ministeriale numero 507 del 1997 che disciplina le modalità di istituzione del biglietto di ingresso ai monumenti, musei, gallerie, scavi di antichità, parchi e giardini monumentali.

Settimana dei Musei: sei giornate a ingresso gratuito

#IoVadoAlMuseo conf stampa ministro Bonisoli

Un momento della conferenza stampa a Roma. Da sinistra: Edith Gabrielli direttrice del Polo museale del Lazio, il ministro per i Beni e le attività culturali Alberto Bonisoli, Antonio Lampis Direttore Generale Musei del Mibac

Il decreto, entrato in vigore oggi 28 febbraio, modifica il sistema delle agevolazioni per l’accesso ai siti statali introducendo: 8 giornate ticket free, scelte dai direttori dei musei autonomi e dei poli museali regionali, in relazione alle specificità territoriali di ciascun sito; 6 giornate ad ingresso gratuito durante la ‘#SettimanaDeiMusei’ dal martedì alla domenica in tutti musei statali italiani che quest’anno ricade dal 5 al 10 marzo; e 6 giornate gratuite in concomitanza con le prime domeniche del mese, da ottobre a marzo.
Oltre ad incrementare il numero delle giornate gratuite nell’ottica di migliorare l’offerta culturale di ciascun museo e agevolarne la fruizione, il decreto si rivolge in particolare alle nuove generazioni. E lo fa istituendo da quest’anno una tariffa di soli 2 euro per i ragazzi e le ragazze dai 18 ai 25 anni.

#IoVadoAlMuseo: partita la campagna istituzionale

#IoVadoAlMuseo-logoIl Mibac, poi, ai fini di una migliore diffusione delle novità introdotte dal decreto, ha promosso la campagna di comunicazione istituzionale #IoVadoAlMuseo, al via da oggi sui canali social e sulle reti Rai con la trasmissione dello spot istituzionale realizzato dal Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma per la regia di Paolo Santamaria, l’attivazione del sito www.iovadoalmuseo.it e gli hashtag #IoVadoAlMuseo e #SettimanaDeiMusei.

“Con questo decreto – ha spiegato il ministro nel corso della presentazione alla stampa – cambieranno fondamentalmente due cose: la prima è che con la Settimana dei Musei sarà identificato un periodo preciso di lancio della stagione museale con tutti i musei statali gratuiti. Quest’anno si svolgerà dal 5 al 10 marzo e sarà un’occasione per spingere i cittadini e le famiglie a visitare i nostri bellissimi musei e ammirare le meraviglie in essi custodite”. “La seconda novità – ha continuato Bonisoli – è aver dato la possibilità a ciascun istituto statale di impostare un piano di gratuità sostenibile, migliorando la qualità della offerta e dunque di fruizione dei beni culturali, garantire sicurezza e tutela del patrimonio culturale in armonia con le esigenze del territorio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA