Martedì 26 Maggio 2020 - Anno XVIII
Biennale di Venezia

Biennale di Venezia

In tempo di CoronaVirus restiamo a casa con l’arte virtuale

Con l’arrivo del Covid-19 le nostre abitudini sono state stravolte. Dovendo restare a casa molti musei hanno messo in campo iniziative per aiutare gli italiani a sentirsi meno soli. Attraverso i social si possono fare visite virtuali stando comodamente in poltrona

museo virtuale Cappella-Sistina

Cappella Sistina

Dal 23 febbraio molto è cambiato. L’Italia si è vista attaccata all’improvviso. Senza preavvisi o dichiarazioni è cominciata una guerra senza le armi da fuoco. Una guerra che, arrivata da lontano, ha cominciato a invadere il nostro paese e sta espandendo il contagio in vaste zone del pianeta. Questa insidiosa guerra si chiama Coronavirus. Se non vogliamo essere colpiti e infettati l’arma che abbiamo è stare a casa. Una sorta di reclusione volontaria, senza sbarre. Basta cene fuori e incontri con amici e parenti. E basta viaggi. Per noi di Mondointasca che ci occupiamo di viaggi e turismo non è facile da sopportare, ma è necessario. La salute è un bene superiore che va salvaguardato a ogni costo #ioviaggiosuldivano.

Dovendo stare in casa e #iorestoincasa, se vogliamo che i minuti non diventino ore possiamo leggere un libro o ascoltare musica. Possiamo traslocare sul balcone di casa e abbandonarci a sognare un viaggio o una vacanza. Oppure se amate l’arte e la cultura dovete sapere che molti musei hanno avviato iniziative per aiutare gli italiani a sentirsi meno soli in casa. Stando seduti comodamente in poltrona a casa propria si possono fare visite virtuali nei musei #laculturaitaliananonsiferma.

Musei Italiani da visitare stando in casa

museo virtuale Basquiat-foto-Carlotta-Coppo

Mudec, mostra Basquiat (foto: Carlotta Coppo)

Il Mudec, Museo delle Culture ogni giorno regala, attraverso i suoi canali social: Facebook, Instagram e Twitter, tantissimi contenuti speciali. Attraverso clip video, card animate, post e videointerviste mostra i segreti della Collezione Permanente; i profili dei più grandi artisti ospitati nelle mostre; le storie che hanno caratterizzato la vita del museo; le prossime mostre che il Mudec riserverà ai suoi visitatori; uno spazio Kids (vietato agli adulti!) in cui i più piccoli potranno cimentarsi in giochi e attività artistiche.

Appuntamenti e hashtag da seguire: #I segreti della Collezione Permanente, clip video raccontano opere della collezione; # Vietato agli adulti!; Anticipazioni delle mostre in #Pillole dal futuro; # Profili d’artista;

Ecco altri musei che si possono visitare attraverso i video. Pillole di pochi minuti che ci rilassano e ci fanno sentire meno soli.

Musei Vaticani

La missione dei Musei Vaticani è far conoscere, preservare e condividere lo straordinario lascito di cultura, storia e bellezza raccolto e custodito per secoli. La direttrice Barbara Jatta scrive che “… i Musei Vaticani sono un complesso di collezioni diverse e tutte straordinariamente importanti”. Un museo dinamico dove tradizione e innovazione trovano una perfetta sintesi.

Proponiamo tre link per una visita virtuale. I Musei Vaticani viaggio nei Musei del Papa. Un percorso intellettuale e spirituale lungo la “via pulchritudinis”, la via della Bellezza. I Giardini Vaticani, per ammirare i tesori botanici, le opere d’arte e le fontane monumentali racchiusi all’interno delle storiche mura vaticane.
Il video in 3D del Giudizio universale di Michelangelo nella Cappella Sistina. Centottanta metri quadri di affresco, 400 figure, cinque anni di lavoro del genio solitario di Michelangelo.

Pinacoteca di Brera

Progetto-myBrera

Progetto #myBrera

Il progetto “myBrera è molto interessante perché rende visibile il ruolo della squadra di Brera (Pinacoteca, Biblioteca, Mediateca) attraverso i ritratti scattati da James O’Mara.
A ognuno è stato chiesto di scegliere un’opera, un oggetto, un luogo per offrire un personale punto di vista, condividendo una descrizione emotiva dell’arte e della cultura. Cliccando su ognuna delle foto si ascolta il racconto di un’opera o di un autore.

Gallerie degli Uffizi

Galleria-degli-UffiziLa campagna social lanciata dalle Gallerie degli Uffizi è partita con l’hashtag #Uffizi Decameron. Come ha spiegato il direttore Eike Schmidt nel video di presentazione del progetto l’arte non si ferma. L’obiettivo è tenere compagnia, nel segno della grande arte. Ogni giorno, sui profili Instagram e Twitter degli Uffizi, verranno pubblicate foto, video e storie dedicate ai capolavori custoditi nella Galleria delle Statue e delle Pitture, in Palazzo Pitti e nel Giardino di Boboli.

La campagna social si è ispirata all’opera di Giovanni Boccaccio scritta nella metà del Trecento. Dieci giovani sfuggono al contagio della peste nera rifugiandosi in una villa sui colli sopra Firenze. Per combattere la noia ogni giorno raccontano una novella ispirandosi a un tema diverso. Così gli Uffizi al tempo del coronavirus è un rifugio virtuale. Oltre al programma su Instagram, Twitter, Youtube e sul sito web è stato aperto il canale social, Facebook, alla pagina Gallerie degli Uffizi: www.facebook.com/uffizigalleries

Gallerie Nazionali di Arte Antica Barberini Corsini. La narrazione del Museo e delle mostre avverrà via social, potenziando l’attività svolta. Il video della mostra “L’obiettivo sensibile” del fotografo Robert Mapplethorpe.

Museo virtuale Castello di Rivoli

Cosmo digitaleIl Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea ha aperto Cosmo Digitale. Una nuova sede virtuale del Museo contenente creazioni artistiche, conferenze in streaming e documentazioni. Un modo diverso di offrirsi allo sguardo del visitatore online, integrano la fisicità del percorso di visita del Museo in una dimensione di esperienza indiretta e aggiuntiva. Il Cosmo Digitale è consultabile sul sito www.castellodirivoli.org

Biennale di Venezia

I momenti più belli e più importanti della storia della Biennale di Venezia proposti online in un progetto educativo rivolto ai più giovani. Oggi visibili attraverso l’indirizzo Facebook qui.

Peggy Guggenheim Collection educa e diffonde i propri contenuti e la propria storia sui canali social.

Musei della città di Genova raccontano curiosità e bellezza dei suoi Musei con immagini e video nella pagina Facebook Musei di Genova

Museo Archeologico di Aquileia: pubblica al seguente link canali social, moduli con video e schede dedicati ai bambini. Un modo per divertirsi, imparare cose nuove e scatenare la fantasia.

Museo Virtuale della Valle del Tevere

II Museo Virtuale della Valle del Tevere è un sistema integrato di conoscenza, valorizzazione e comunicazione del paesaggio culturale della media Valle del Tevere. La narrazione, l’evocazione e l’interazione coinvolgono il visitatore in un’esperienza emozionale e multisensoriale. Sono state realizzate varie applicazioni multimediali destinate permanentemente ai musei del territorio, romano e periferico.

Leggi anche:

Viaggio in una tazzina di porcellana

Nonni e Nipoti alla scoperta delle meraviglie del mondo

Isole Faroe: vacanze all’insegna della natura

© RIPRODUZIONE RISERVATA