Domenica 12 Luglio 2020 - Anno XVIII
Live Drive In a Milano Bovisa

Live Drive In a Milano Bovisa

“Live Drive In” rilancia la settima arte e lo spettacolo

Uscire per andare a vedere un film, uno spettacolo teatrale, un concerto e rispettare il distanziamento sociale sarà possibile in molte città italiane. È stato rilanciato un progetto nato a Dallas negli Usa: Drive In. Da noi ribattezzato Live Drive In

ritorno-al-Drive-In

Ritorno al Drive In con spettacoli e cinema all’aperto

Drive-in, un termine mai come ora tanto inflazionato. Eppure tornato alla ribalta per contrastare l’assenza di spettatori negli stadi, nei teatri, nelle arene e nei cinema. Il “distanziamento sociale” limita le nostre libertà individuali impedendoci di frequentare luoghi affollati. Per assistere a film e spettacoli teatrali ci viene in soccorso il progetto Live Drive In a cui hanno aderito molte città italiane.

I Drive-in nascono negli Stati Uniti d’America, nel 1921, per favorire la vendita di fast-food nella città di Dallas (Texas). Rimanendo comodamente seduti nella propria autovettura si poteva acquistare il cibo. In seguito è stato ripreso per la proiezione di film all’aperto. Chi non ricorda John Travolta e Olivia Newton John seduti nella fiammante auto rossa al drive-in mentre cercano di recuperare il loro amore nel famoso film Grease?

Live Drive In per il presente e il futuro

Grease

John Travolta e Olivia Newton John nel film Grease

I tempi sono cambiati e molti di questi luoghi sono stati demoliti per far posto a centri commerciali. Come è accaduto al drive-in di Grease; oppure riconvertiti in ampi parcheggi serviti da bus navetta per il centro città. Dal passato si pensa al presente e al futuro di spettacoli che, altrimenti, non sarebbero fruibili da una moltitudine di persone.
Vi sono vari progetti all’attivo e tra questi il “Live Drive In”. Una soluzione possibile per avere accesso al divertimento, alla leggerezza, alla spensieratezza rimanendo nella propria auto che diventa non solo mezzo di trasporto, bensì strumento anticontagio da Covid-19. Non vi sarà promiscuità tra uno spettatore e l’altro come avviene nei teatri e nei cinema. La distanza di sicurezza è data dall’abitacolo della propria vettura.

Le città che hanno aderito a Live Drive In

Drive-In-a-Roma

Drive In a Roma

Alcune aziende leader nel campo della realizzazione di spettacoli e grandi eventi, stanno pensando al progetto per far risorgere una filiera che ha messo in ginocchio oltre trecento mila lavoratori con perdite di milioni di euro a settimana. Ecco le città italiane, come rivela l’Ansa, che hanno aderito all’iniziativa da Nord a Sud: Milano, Roma, Firenze, Torino, Bologna, Napoli, Verona, Catania, Genova, Bari, Cagliari, Cosenza, Mantova, Avellino, Reggio Calabria, Lamezia Terme, Lido di Camaiore, Olbia, San Benedetto del Tronto e Palermo. Un’idea vincente progettata da Utopia Srl, Zoo Srl, Italstage, 3D Unfold, imprese  da sempre impegnate nella progettazione e realizzazione di eventi con effetti spettacolari. Prepariamoci, quindi, ai drive-in italiani attrezzati con mega schermi e palcoscenici per ritrovare momenti di serenità ed allegria.

Leggi anche:

Kid Pass Days maratona culturale digitale

Resto a casa a cercare tesori

“A braccia aperte”, solidarietà nella lotta al coronavirus

© RIPRODUZIONE RISERVATA