Domenica 26 Settembre 2021 - Anno XIX
Plose, panorama in inverno ©Kottersteger

Plose, panorama in inverno ©Kottersteger

Giornata Internazionale della Montagna, il richiamo della Plose

L’11 dicembre è la Giornata Internazionale della Montagna per rafforzare la consapevolezza sul valore di questi territori. Un universo di libertà. Andiamo in Alto Adige a conoscere la Plose immersi nella natura e nell’aria pulita delle altezze. Preservare l’ambiente e trattarlo con rispetto

in-slittino-©-Kottersteger

In slittino ©Kottersteger

La Giornata Internazionale della Montagna come ogni anno si festeggia l’11 dicembre. Le Nazioni Unite l’hanno istituita nel 2003 per aumentare la consapevolezza dell’importanza di questi territori per la salute del pianeta e per il benessere delle persone. Inoltre per mettere in evidenza la varietà e la ricchezza delle culture di montagna. Eppure, mai come quest’anno di pandemia, la montagna e le attività invernali a essa collegate sono oggetto di grandi polemiche.

Polemiche in cui non vogliamo entrare. Vogliamo al contrario, nello spirito della Giornata Internazionale della montagna, usare le parole di chi la montagna la conosce molto bene. Reinhold Messner: “…parlando di sostenibilità bisogna attenuarne le aggressioni di rumore e traffico. Siamo arrivati al punto assurdo per cui le persone trovano qui quello da cui stanno fuggendo: traffico e rumore come in città”. E sulle chiusure a causa della pandemia, concorda con le scelte del governo.

I Valori della Montagna

Emozioni-in-malga-sulla-Plose-in-autunno (c)-Harald-Wisthaler

Emozioni in malga sulla Plose ©Harald Wisthaler

I valori offerti dalla montagna anche in inverno non sono solo sci e seggiovie. Sono tanti altri: il camminare verso una meta, il silenzio, l’aria tersa. Un universo di libertà sicuro e ricco di opportunità. A me è capitato di stare in cima a una montagna e restare incantato dal panorama e dai paesaggi, dalla natura, dai silenzi e dai colori. Sono emozioni che ti restano dentro.

È risaputo che camminare e in generale muoversi all’aperto abbia un impatto positivo sulla salute e sul benessere. Passeggiate, escursioni e sport, immersi nella natura e nell’aria pulita delle altezze ci devono invogliare a preservare l’ambiente, trattarlo con rispetto. Solo in questo modo l’umanità potrà beneficiare a lungo della natura.

Alto Adige: il richiamo del Plose

Plose-Passeggiate-di-notte-(c)-Kottersteger-BrixenLe proposte per godere la montagna sono molte, noi vi portiamo in Alto Adige a conoscere la Plose, la montagna di Bressanone a 2.562 metri con un panorama spettacolare sulle Dolomiti. La Plose offre grandi possibilità di muoversi tutto l’anno. In inverno è il luogo ideale per intraprendere escursioni con le ciaspole, scendere a valle con lo slittino, godersi il sole e la natura e naturalmente anche sciare (dal 7 gennaio quando riapriranno gli impianti di risalita). La Plose è uno dei comprensori più soleggiati dell’Alto Adige. Esporsi al sole facendo una passeggiata per raggiungere un rifugio raddoppia i vantaggi. Prima del pasto favorisce l’appetito e si gustano meglio le prelibatezze locali, mentre subito dopo aiuta la digestione.

In primavera col risveglio della natura

escursioni-estive-(c)-Kottersteger-Brixen-Tourismus

Escursioni a piedi ©Kottersteger Brixen Tourismus

In primavera le giornate ricominciano ad allungarsi, il sole si fa più intenso, la natura si risveglia. La nuova stagione porta con sé la voglia di uscire, di stare all’aria aperta per godersi tutto il bello della montagna. Bressanone e dintorni offrono un fantastico programma di attività come i Mountain Days, dal 21 maggio la 13 giugno. Un programma di escursioni esclusive per scoprire la montagna, percepirne il vero spirito con  esperienze uniche. Informazioni e prenotazioni su: www.mountaindays.it.

Plose, montagna per tutte le stagioni

escursione-in-mountain-bike

Escursione in mountain-bike ©Kottersteger Brixen Tourismus

In estate la montagna di casa di Bressanone è un paradiso dell’escursionismo costellato di belvederi, un Eldorado del ciclismo con trail di diverse difficoltà, nonché una montagna avventurosa con una pista per i mountaincart. I tour su due ruote in estate e in autunno portano a esplorare la Plose e a godere del paesaggio lungo questi sentieri per mountain bike con la loro vista spettacolare su un panorama altrettanto straordinario.

Per chi ama la mountain bike i percorsi panoramici sono perfetti. Portano tutti a rifugi con vista spettacolare sulle Dolomiti: Rifugio Plose Hütte, Rifugio Fana/Pfannspitzhütte e Rifugio Rossalm.
In autunno, invece, il paesaggio intorno a Bressanone sembra dipinto. Foreste, colline e montagne si vestono di splendidi colori e offrono meravigliose opportunità per fotografare i paesaggi e immergersi nella caleidoscopica natura.

Leggi anche:

Le aree interne del nostro Belpaese tornano a nuova vita

Paesaggi d’Italia da fotografare: dalle vette al mare

La maestosità della natura e il ruolo del National Park Service

© RIPRODUZIONE RISERVATA