Lunedì 29 Novembre 2021 - Anno XIX
Vacanze in Australia: come fare la richiesta di visto turistico con Australia Legal

Vacanze in Australia: come fare la richiesta di visto turistico con Australia Legal

L’Australia riaprirà gradualmente i confini a partire da novembre 2021 ai propri cittadini e agli stranieri per motivi di studio o lavoro. I viaggi vacanza riprenderanno dal 2022. Come richiedere un visto turistico per l’Australia.

visto turistico Wilson-Promontori-National-Park

Wilson Promontori National Park

Da marzo 2020 l’Australia ha applicato un rigoroso piano di contenimento del Covid-19, vietando l’accesso di turisti all’interno del Paese. Grazie al piano vaccinale il primo ministro Scott Morrison ha annunciato che riaprirà gradualmente i confini australiani a partire da novembre 2021. Il Paese sarà aperto ai cittadini australiani e agli stranieri per motivi di studio o lavoro purché in possesso di qualifiche professionali particolari.

Le vacanze in Australia, invece, dovrebbero essere consentite nel 2022. Al momento però non è ancora stata fissata una data precisa; tuttavia in vista della riapertura è importante sapere come richiedere un visto turistico per l’Australia. L’accesso al Paese è infatti vincolato all’ottenimento di un apposito visto; un permesso con il quale è possibile entrare in Australia per motivi turistici. D’altronde, è un settore cruciale per l’economia australiana, considerando che si tratta di una destinazione molto ambita. Milioni di persone scelgono ogni anno di visitare questo Paese. L’Australia mette a disposizione un’offerta turistica completa. Si va dalle città cosmopolite di Sydney, Brisbane e Melbourne, alla bellezza della grande barriera corallina; fino all’immensità della natura sterminata dell’entroterra australiano.

Come ottenere un visto turistico per l’Australia

visto turistico Australia-Uluru

Uluru o Ayers Rock

Il punto di riferimento per le informazioni sui visti per l’Australia è Australialegal.it.  Si tratta del sito web ufficiale dell’agenzia di immigrazione Australia Legal, registrata presso il dipartimento di immigrazione australiano e neozelandese. Il sito dell’agenzia ha ottenuto ampia visibilità su Google negli ultimi anni. Gli agenti dello studio hanno aiutato tantissime persone a richiedere e ottenere un visto per vivere, studiare e lavorare in Australia. Le domande sono quadruplicate soltanto nell’ultimo trimestre.

Come viene spiegato nelle utili guide disponibili nel blog del portale, il visto turistico consente di entrare e soggiornare in Australia per 90 giorni. I turisti possono spostarsi liberamente in tutto il Paese senza restrizioni. Inoltre, permette di studiare per 12 settimane; approfittando della permanenza si può, ad esempio seguire un corso d’inglese; mentre è vietata qualsiasi attività lavorativa per le quali è necessario richiedere appositi visti per il lavoro.

Il visto turistico è obbligatorio per tutti i cittadini stranieri, a prescindere dalla nazionalità e dal passaporto posseduto. Altrimenti, è possibile richiedere il working holiday, un visto vacanza lavoro riservato alle persone con un’età compresa tra 18 e 31 anni. In questo caso, è possibile lavorare per un periodo massimo di 12 mesi, inoltre si può richiedere il visto solo una volta, salvo rare eccezioni in cui viene consentito il rinnovo.

Il working holiday permette di lavorare full time per un tempo massimo di 6 mesi con lo stesso datore di lavoro, oppure per un periodo superiore in caso di visti sponsorizzati dall’azienda, con la possibilità di studiare fino ad un massimo di 17 settimane. In alcune circostanze specifiche è possibile presentare domande per il secondo e terzo working holiday visa, rispettando i requisiti previsti dal dipartimento dell’immigrazione ed entro la scadenza del visto precedente.

A chi affidarsi per i visti per l’Australia

Per richiedere qualsiasi tipo di visto per l’Australia è fondamentale affidarsi a un’agenzia registrata e autorizzata al MARA, il Migration Agents Registration Authority. Si tratta di un requisito essenziale per gestire la pratica in modo professionale ed efficiente, usufruendo di un supporto dedicato con l’assistenza di esperti qualificati a conoscenza delle complesse leggi di immigrazione del Paese.

Con Australia Legal è possibile beneficiare del supporto di un’agenzia riconosciuta dalle autorità australiane, in grado di fornire assistenza attraverso la sede di Roma, oltre a quella a Melbourne. Qui è possibile ottenere il sostegno diretto di Riccardo Ippoliti, agente di immigrazione registrato e un professionista esperto nelle procedure di visto per l’Australia e la Nuova Zelanda, nonché direttore principale di Australia Legal.

In questo modo, è possibile ricevere assistenza in italiano da uno specialista affermato nel settore, con alle spalle una lunga esperienza dal 2013 nella gestione delle pratiche per i visti temporanei e permanenti per cittadini privati e aziende. Per contattare l’agenzia e Riccardo Ippoliti è possibile richiedere una consulenza gratuita tramite il form del sito australialegal.it, prenotare una conferenza online personalizzata oppure contattare l’agenzia di Roma via email o telefonicamente.

Leggi anche:

Best in Travel 2022: le migliori destinazioni secondo Lonely Planet

Foliage, i colori dell’autunno nei boschi e nei parchi d’Italia

Cinque incredibili animali che vivono in Qatar

© RIPRODUZIONE RISERVATA