Sabato 26 Novembre 2022 - Anno XX
Celle, Palazzo Ducale con panorama sulla città

Celle, Palazzo Ducale con panorama sulla città

Conosciamo Celle, città della Bassa Sassonia che attrae i turisti

A 40 chilometri da Hannover in Germania si trova Celle. Una cittadina di 70mila abitanti lungo il fiume Aller che ogni anno è visitata da oltre due milioni di turisti.

Centro storico di Celle CTMGmbH

Centro storico di Celle con le caratteristiche abitazioni a graticcio (crediti CTMGmbH)

La caratteristica principale di Celle sono gli edifici a graticcio che risalgono al tempo della sua nascita, 720 anni fa. Nel centro storico di Celle si trova il più grande complesso di edifici a graticcio del mondo. Questa cittadina di soli 70mila abitanti è situata in Bassa Sassonia a circa 40 km da Hannover, sul fiume Aller. Fondata nel 1292, dal 1371 al 1705 fu la residenza dei duchi di Brunswick-Lüneburg. Ogni anno in questo piccolo centro, nel cuore della Germania settentrionale, arrivano oltre due milioni di visitatori.

Celle: abitazioni a graticcio e architettura Bauhaus

Complesso edifici residenziali bauhaus

Complesso residenziale Siedlung “Italian Garden” progettato dall’arch. Otto Haesler

Cosa incuriosisce e cosa attrae tanti turisti? Va detto subito che è la prima città certificata sostenibile della Germania dal 2017. Qui oltre ai 500 edifici a graticcio accuratamente restaurati vi sono anche importanti insediamenti Bauhaus. Celle, infatti, ospita la vasta eredità lasciata dall’architetto Otto Haesler, pioniere del movimento “New Building”. Il motto dell’architettura Bauhaus riassume in tre parole i concetti del movimento: audace, razionale e funzionale. Anche dopo 100 anni dalla costruzione i vari edifici e complessi residenziali, costruiti tra il 1924 e 1930, rappresentano ancora una caratteristica del paesaggio cittadino e vengono usati nella loro funzione originale.

Il Palazzo Ducale

Celle facciata del castello ducale CTMGmbH

Facciata del castello ducale (Crediti CTMGmbH)

Altro elemento di attrazione turistica è senza dubbio il Castello Ducale e la storia di coloro che lo hanno abitato. Lo splendido Palazzo Ducale si trova nelle vicinanze del centro di Celle, circondato da grandi alberi secolari e da un fossato, immerso in un parco di oltre 6 ettari. Nel XVII secolo subì delle trasformazioni. Vennero eliminate le fortificazioni del precedente castello e ricostruito in stile rinascimentale barocco. Al suo interno si trova anche il più antico teatro della Germania ancora in uso, una cappella risalente al 1485 con arredi rinascimentali e il Residenzmuseum, parte del Bomann-Museum, dedicato alla storia del Regno degli Hannover. Tre strutture che sono riconosciute dell’UNESCO.

Il Teatro e la Cappella

Cappella del castello di Celle

Interno della Cappella del Palazzo di Celle (© Residenzmuseum im Celler Schloss. Ph. Fotostudio Loeper)

Il Teatro del Palazzo è ricco di storia ma non è un semplice luogo storico. L’ultimo duca Giorgio Guglielmo decise di far costruire il Teatro intorno al 1675. Il suo aspetto barocco risale al 1770, ma oggi è dotato di moderne attrezzature e moderne tecnologie sceniche.

La Cappella del castello di Celle è qualcosa di stupefacente. Un piccolo gioiello con numerosi dipinti e quadri che decorano l’interno. Il ciclo pittorico proviene in gran parte dalla bottega del pittore fiammingo Marten de Vos (1532-1603). Descrive numerosi capitoli dell’Antico e del Nuovo Testamento come la storia della vita di Gesù. Tra il 1565 e il 1576, il duca Guglielmo il Giovane fece costruire all’interno delle logge per l’aristocrazia regnante e trasformò la chiesa in una cappella protestante con altare, pulpito e organo.

Giardini e parchi: profumi e giochi di colori

Ciclabile lungo il fiume Aller

Ciclabile lungo il fiume Aller

Apprezzati dai turisti sono anche i giardini e i parchi. Luoghi di calma che si possono gustare con i cinque sensi. Oltre al Parco del Palazzo, i visitatori rimangono incantati dal vicino Giardino alla Francese, dal Giardino delle Api, dal Centro delle Orchidee e soprattutto dal Giardino delle Erbe Curative, con le sue aiuole aromatiche e profumate. Nel parco pubblico un tour botanico porterà a riconoscere oltre 50 specie arboree. Vicino a ogni albero, piccoli cartelli forniscono ai visitatori le informazioni che identificano la specie.

Celle è ben attrezzata anche per fornire attività da farsi all’aria aperta, nella brughiera Luneburg, lungo il fiume Aller o sui laghi. Ciclismo, escursionismo, sport acquatici, passeggiate a cavallo. Forse è proprio l’insieme di queste cose rendono interessante turisticamente questa piccola cittadina.

Info: www.celle.travel

Leggi anche:

La pietra racconta la città del barocco

Giappone tappa 7: dal Castello di Himeji a Ise e Shima

Marche: incanti d’arte tra chiese, abbazie, pievi

© RIPRODUZIONE RISERVATA