Mercoledì 24 Aprile 2024 - Anno XXII

Il Treno di Dante riparte con nuovi itinerari

Treno di Dante A Ravenna col Sommo Poeta

La terza stagione del Treno di Dante riprende il suo viaggio alla scoperta delle bellezze delle città d’arte e dei borghi tra i più belli d’Italia con due nuove tappe: Ferrara e Bologna. Dall’8 aprile all’1 novembre riprende la scoperta dei luoghi dell’Appennino tra Toscana e Romagna frequentati da Sommo Poeta durante il suo esilio.

 

Il progetto del Treno di Dante nasce in occasione delle celebrazione per i settecento anni dalla morte del Sommo Poeta avvenuta il 14 settembre 1321. Apt Servizi e Toscana Promozione Turistica hanno avviano questo progetto sperimentale nel 2021. Hanno portando sui binari un convoglio storico messo a disposizione dalla Fondazione FS italiane. Il Treno di Dante 2023 giunto alla terza stagione presenta qualche novità. L’itinerario iniziale da Firenze a Ravenna, attraversando l’Appennino tra Toscana e Romagna, oggi si allunga a Ferrara e Bologna.

Treno di Dante 2023 Treno di Dante attraverso gli Appennini
Treno di Dante attraverso gli Appennini (crediti: Archivio Il Treno di Dante)

 

La “Crociera nelle città d’Arte” a bordo dell’antico convoglio, il cosiddetto Centoporte partirà l’8 di Aprile e continuerà ogni weekend fino a novembre 2023. Lo scorso anno i passeggeri saliti a bordo del Treno di Dante per vivere questa esperienza sono state 6.922. Un aumento del 37,5 per cento rispetto al 2021. Un evento che ha registrato oltre mille pacchetti venduti e coinvolti 260 operatori, 13 musei, 3 società.

Le formule per viaggiare attraverso la storia
Brisighella Rocca Orologio (ph. Fotoamatori Brisighellesi)
Brisighella, la Rocca (ph. Fotoamatori Brisighellesi)

 

In questa terza edizione diverse sono le proposte del treno storico. La prima è una crociera di tre giorni tra Città d’Arte come Firenze, Brisighella, Faenza, Ravenna, Ferrara e Bologna, nelle formule Smart e Charme. Si parte da Firenze e ci si può fermare a Faenza o Brisighella per visitare le bellezze delle città. Poi si riparte per raggiungere la città che accoglie le spoglie del Dante con tour alla scoperta dei meravigliosi mosaici di Ravenna. Si prosegue per Ferrara, dove è prevista la visita al centro storico. Infine, il terzo giorno, l’arrivo a Bologna dove i passeggeri saranno accompagnati nel tour “Dante e il Medioevo”.

Treno di Dante accolto da figuranti in costume d'epoca
Passeggeri del Treno di Dante accolto da figuranti in costume d’epoca (crediti APT Servizi Regione Emilia-Romagna)

 

La seconda formula è un viaggio di 7 giorni per il treno di Dante 2023. Si parte dalla propria città di residenza e si raggiunge Firenze. Poi si continua alla scoperta dei Borghi tosco-romagnoli per concludere il percorso a Bologna o a Venezia. Infine il consueto viaggio di una giornata all’insegna di natura e cultura. Questo consente di fare lunghe soste per godersi i Borghi Medievali lungo l’Appennino che da Dante Alighieri ha attraversato nel suo esilio in Romagna.

LEGGI ANCHE  Camminare. Una passione che diventa un Festival a Bolzano
Tutte le novità del Treno di Dante 2023
Ferrara, Castello Estense (crediti. Provincia di Ferrara)
Ferrara, Castello Estense (crediti: Provincia di Ferrara)

 

Dall’8 aprile al 4 giugno e, dopo la pausa estiva, dal 2 settembre al 1 novembre, l’antico treno composto da  carrozze “Centoporte” si mette in moto. Il treno ha un vagone bagagliaio per il trasporto delle biciclette, per quanti amanti delle due ruote vogliono muoversi in autonomia per visitare i borghi; un altro con le carrozze in legno e una vettura di prima classe finemente arredata. Il treno attraverserà il cuore dell’Appennino Tosco-Romagnolo sulle orme del Sommo Poeta, lungo un originale percorso che coniuga cultura, artigianato, enogastronomica tipica e slow tourism, completamente immersi nella natura.

Carrozza Centoporte prima classe
Carrozza Centoporte prima classe (ph. Pietro Ricciardi)

 

Il servizio sul Treno di Dante 2023 è personalizzato e di alta qualità: su ogni vettura è presente un’assistente di viaggio che si occupa di accompagnare i passeggeri nella loro esperienza e narrare la storia dei luoghi toccati durante l’esilio dell’Alighieri. Gli assistenti forniscono anche preziose indicazioni su musei, rocche, teatri e palazzi (ma anche ristoranti), cui i passeggeri potranno accedere gratuitamente esibendo all’ingresso il biglietto del Treno di Dante, anche in un giorno diverso da quello del viaggio.

Ulteriori Informazioni, biglietti e pacchetti su: www.iltrenodidante.it

Leggi anche:

PARTIRE DA MILANO: CONSIGLI PER UN VIAGGIO SENZA PENSIERI

CARNEVALE CARAIBICO CON IL DIABLO COJUELO

VENEZIA APERTURE SPECIALI DEI MUSEI PER IL CARNEVALE 2023

Condividi sui social:

Lascia un commento