Sabato 17 Agosto 2019 - Anno XVII
I governi del Sud Est asiatico invitano i turisti a tornare a viaggiare

I governi del Sud Est asiatico invitano i turisti a tornare a viaggiare

L’appello è stato annunciato alla conferenza ministeriale indetta dal ministero degli Esteri italiano sabato 12 febbraio. Presenti autorità di Seychelles, Sri Lanka, Malesia, Thailandia, Maldive, India

La Borsa internazionale del turismo, che si è svolta dal 12 al 15 febbraio, si è fatta carico di un importante azione di rilancio turistico per i paesi del Sud Est Asiatico. La Bit è stata infatti prescelta dal ministero degli Esteri come partner nell’organizzazione della conferenza promossa dal ministro Gianfranco Fini per rilanciare il turismo nelle aree colpite dal maremoto. L’iniziativa voluta dal capo della diplomazia italiana ha già avuto un riscontro molto positivo da parte delle autorità dello Sri Lanka, che Gianfranco Fini ha incontrato nella capitale Colombo, e sarà al centro dei colloqui previsti in Tailandia con il primo ministro e il ministro degli Esteri tailandesi.
La conferenza ministeriale, che si è tenuta sabato 12 febbraio, ha riunito il Sottosegretario di Stato per gli Affari Esteri On. Margherita Boniver, il Vice Direttore Generale Asia Alessandro Cevese, l’Ambasciatore delle Seychelles in Francia Calliste D’Offay, il Ministro del Turismo Sri Lanka Anura Banda Ranaike, il Ministro del Turismo Malaysia Leo Toyaol, il Console Generale dell’India a Milano Ravi Thafar, l’Incaricato di Affari Repubblica Indonesia in Italia Djafar Husrin, il Vice-Ministro gabinetto del Primo Ministro del regno di Thailandia Prapas Limpabandhu e il Ministro del turismo di Maldive Musthafa Lufthee. Per le organizzazioni internazionali è intervenuto il Direttore per l’Europa della Banca Asiatica per lo Sviluppo Philippe Benedic, mentre erano presenti il Segretario Generale aggiunto della Commissione Europea Eckart Guth e il Rappresentante regionale per OMT (Organizzazione Mondiale per il Turismo) Luigi Cabrini.
Gli interventi dei rappresentanti dei paesi colpiti dallo Tsunami di fatto hanno avuto tutti il medesimo obiettivo: sollecitare non tanto aiuti di emergenza, quanto supporto e collaborazione per rilanciare il turismo, principale attività economica del paese. L’effetto Tsunami, ha rappresentato una conclusione tragica di un anno positivo. Il 2004 infatti ha evidenziato, secondo l’OMT, la decisa ripresa dell’Area Asia-Pacifico, +29%, dopo l’epidemia Sars. Proprio il Sud-Est ha registrato 12 milioni di arrivi, un terzo in più rispetto al 2003.
L’On. Boniver ha ricordato la pagina web del sito del ministero, Viaggiare sicuri, in cui sono elencati i paesi in cui è possibile tornare a viaggiare.
Proprio così. Tornare a viaggiare nei paesi colpiti dallo Tsunami. Si deve, Si può. Questo il messaggio che ha inteso lanciare la conferenza ministeriale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA