Domenica 12 Luglio 2020 - Anno XVIII
Per le Marche un Osservatorio turistico regionale

Per le Marche un Osservatorio turistico regionale

L’istituto è stato annunciato da Euripese e Agenzia Enit, Ente nazionale italiano per il turismo, per avviare iniziative di ricerca e di promozione

Camillo Di Monte, presidente Eurispes Marche
Camillo Di Monte, presidente Eurispes Marche

Per individuare il trend turistico locale, l’Eurispes Marche, Istituto di studi politici, economici e sociali, ha istituito l’Osservatorio turistico delle Marche. Con il patrocinio dell’Agenzia Enit, l’ Ente Nazionale Italiano per il Turismo che ha il compito di provvedere alla promozione turistica dell’Italia all’estero, e  l’apporto fornito dai risultati dei periodici incontri tra politici, operatori dei circuiti del turismo, formatori e esperti del settore, l’Osservatorio dovrà, a partire dai prossimi mesi, proporre progetti per  promuovere  e  accelerare  i  processi  di  cambiamento, prospettandone i possibili sviluppi e le eventuali direzioni di movimento, e mettere a punto tempestivamente gli strumenti per la gestione dei flussi di visitatori.
L’attività dell’osservatorio, in particolare, si concretizzerà attraverso quattro tipi di analisi riguardanti i mercati nazionali ed esteri, il mercato locale, le politiche delle piccole e medie imprese, il ruolo dei sistemi turistici locali.
In particolare, per i mercati italiani ed esteri, l’obiettivo è quello di individuare i nuovi competitors e i possibili mercati di promozione turistica futura e, per quanto riguarda la situazione locale, fornire le strategie di marketing da adottare per una riqualificazione del mercato. L’analisi relativa alle linee di intervento a supporto dello sviluppo delle piccole e medie imprese, invece, verterà sulle difficoltà delle imprese di settore e sulle loro esigenze per poter dedurre le direttive di intervento da parte del governo marchigiano I sistemi turistici locali, infine, dovranno monitorare sugli interventi legislativi di settore.  
Gli interventi relativi ai quattro punti, resi operativi grazie all’Eurispes Marche presieduto da Camillo Di Monte, saranno curati da Piergiorgio Togni, Gian Luca Gregori, Massimiliano Polacco e Riccardo Strano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA