Venerdì 5 Marzo 2021 - Anno XIX
Sudafrica, Lesotho e Swaziland

Sudafrica, Lesotho e Swaziland


<span style=Sudafrica, Lesotho e Swaziland
di Tony Pinchuck, Barbara McCrea, Donald Reid e Greg Mthembu-Salter. Collana “Rough Guides”, prima edizione, edito da A. Vallardi Viaggi, pagg. 974, € 35,00.
” width=”199″ height=”300″>
Sudafrica, Lesotho e Swaziland
di Tony Pinchuck, Barbara McCrea, Donald Reid e Greg Mthembu-Salter. Collana “Rough Guides”, prima edizione, edito da A. Vallardi Viaggi, pagg. 974, € 35,00.

La collana “Rough Guides” pubblicata in Italia dell’editore Vallardi annovera per la prima volta il Sudafrica. Posizionato sull’estrema punta meridionale dell’Africa, i suoi 3.000 km di costa sono bagnate a est dalle tiepide acque dell’Oceano Indiano e a ovest dall’Oceano Atlantico. Il Paese ha 44 milioni e 800 mila abitanti, nove province, due piccoli Stati indipendenti: Lesotho e Swaziland, e si sviluppa su una superficie assai vasta (1.221.037 kmq).
I primi europei a posare piede in Sudafrica sono stati i marinai portoghesi, nel XV secolo, sotto il comando di Bartolomeo Diaz. Oggi, a 10 anni dalla proclamazione della democrazia, il Paese vive una completa rinascita delle sue molteplici radici culturali.
Tra gli aspetti più affascinanti del Sudafrica vi sono paesaggi unici di rara bellezza, eppure differenti, ma soprattutto la sua natura selvaggia, dai tratti forti e inconfondibili. Il patrimonio floreale e faunistico lascia senza fiato. Nessun paese africano offre tanta varietà di parchi nazionali e zone protette quante il Sudafrica.
La guida dedica la prima parte, circa sessanta pagine, all’introduzione e alle informazioni generali e di servizio, indispensabili per chi decida di mettersi in viaggio.
Nelle successive 900 pagine viene presentato e illustrato il Paese. Il volume è suddiviso in dodici capitoli, all’inizio di ognuno vi è una pagina che indicata i luoghi da visitare o meglio “da non perdere” in quella regione.
Inizia dalla punta estrema, la Penisola del Capo e Cape Town, la città più bella, più romantica e la più visitata di tutta l’Africa meridionale. Pochi centri urbani al mondo possono vantare uno scenario altrettanto suggestivo. La città si adagia ai piedi della catena montuosa della Penisola del Capo che scivola fino all’Oceano Atlantico. Il tratto più caratteristico e famoso di Città del Capo e Table Mountain, la montagna dalla cima piatta che si erge impetuosa nel suo centro. Si prosegue con le province del nord dedicando gli ultimi due capitoli ai due Stati Lesotho, definito il regno delle montagne, e a Swaziland, racchiuso nell’entroterra e stretto nella morsa del Sudafrica che lo circonda su tre lati.
La guida fornisce informazioni dettagliate delle principali città e luoghi d’interesse, con segnalazioni aggiornate di alloggi, ristoranti, mercati. Ma anche consigli pratici su come organizzare escursioni e attività, e informazioni su storia, flora, fauna, musica e tradizioni. Oltre 80 cartine con indicazioni di vie e principali siti naturali completano il volume.

(Pi.Ricc.)
© RIPRODUZIONE RISERVATA