Mercoledì 17 Aprile 2024 - Anno XXII

Vacanza “slow” lungo la Costa degli Etruschi

Terra di artisti come Modigliani e Fattori. Disseminata di oasi naturalistiche e attraversata dall’Ippovia, il sentiero da percorrere a cavallo. Viaggio in Toscana in bici o a piedi con tappa a Livorno fino a Populonia per assaggiare cacciucco e ponce

Bibbona (© Costadeglietruschi.it)
Bibbona (© Costadeglietruschi.it)

Tra Livorno e Piombino si apre la Costa degli Etruschi, una striscia di terra che abbraccia le Colline Metallifere e si affaccia sul mar Tirreno. Montenero, Castiglioncello, Populonia e Cecina sono alcune delle località principali che si incontrano lungo questo tratto di costa toscana.
Buona parte del suo territorio è organizzato in parchi, aree protette, oasi naturalistiche e rifugi faunistici. Domina il verde, dunque, in questa regione amica delle due ruote: le opportunità sono numerose per i ciclisti per diletto e per i professionisti, per gli appassionati di mountain bike e le famiglie con bambini.

Pedalata sulle colline livornesi e…

Itinerario in bici partendo dal Montenero (© Costadeglietruschi.it)
Itinerario in bici partendo dal Montenero (© Costadeglietruschi.it)

Un’ampia offerta di itinerari in bicicletta è proposta sul sito www.costadeglietruschi.it. Percorso, difficoltà, dislivello e tipologia delle strade sono le caratteristiche segnalate sul portale in modo dettagliato.
Una scampagnata su due ruote si può ad esempio organizzare partendo dal Santuario di Montenero. Pedalando lungo le valli del Botro Quarata e del torrente Chioma si arriva su un’altura da cui si può osservare la città di Livorno. Il percorso è lungo circa 20 chilometri, il dislivello di 420 metri ed è consigliato un minimo allenamento di base.

…attraverso la Riserva naturale di Rimigliano

Collesalvetti (© Costadeglietruschi.it)
Collesalvetti (© Costadeglietruschi.it)

Un altro itinerario suggerito è quello che parte da San Vincenzo e termina a Baratti. Considerando solo l’andata, il percorso è lungo 15 chilometri e si sviluppa attraverso la Riserva Naturale di Rimigliano e lungo il Golfo di Baratti. Il tragitto ha un grande valore anche da un punto di vista storico e archeologico: deviando dalla strada principale si può raggiungere e visitare la necropoli etrusca di Baratti.
Da segnalare anche la vicinanza del sentiero alle belle spiagge che delimitano l’area di Rimigliano e alle calette che precedono l’ampio lido del Golfo di Baratti.
Non solo bicicletta nella Costa degli Etruschi. Con scarponcini e cartina alla mano, gli appassionati di trekking possono incamminarsi lungo le vie che dalla campagna conducono al mare. Un percorso facile, adatto a bimbi e famiglie, è quello che parte e termina a Carlappiano. Il tratto costiero, lungo 4 chilometri, è percorribile a piedi come in bici e prevede facilitazioni e servizi anche per i disabili.

LEGGI ANCHE  Alla scoperta di Windsor Castle attraverso le sue curiosità
Condividi sui social: