Lunedì 26 Ottobre 2020 - Anno XVIII
I consigli del soccorso alpino si scaricano dal web

I consigli del soccorso alpino si scaricano dal web

Gli opuscoli curati dal Cnsas della Lombardia accessibili gratis on line. Guide dettagliate per percorrere sentieri, ferrate, cercar funghi con maggiore sicurezza

Le Tre Cime di Lavaredo
Le Tre Cime di Lavaredo

Cai e soccorso alpino e speleologico lombardo ricordano che sette miniguide per la sicurezza in montagna sono disponibili gratis dalle pagine del sito web www.sicurinmontagna.it. Una nota del Club alpino italiano rilancia la promozione del portale, attivo dal 2008 e oggi completo di documenti scaricabili in formato pdf, in merito a sentieri e tracciati estivi, vie ferrate, arrampicate e percorsi sulla neve. Gli opuscoli sono a cura della costola lombarda del Cnsas, corpo nazionale soccorso alpino e speleologico.

Sull’onda degli incidenti degli ultimi mesi, Cai e Cnsas provano a fare opera di informazione: “Tra i casi registrati ci sono stati anche degli episodi gravi”, osserva Giulio Frangioni, segreteria del Cnsas. “I numeri però si attestano sulla media annuale, riflettono soltanto l’aumento delle escursioni nella stagione estiva”. In crescita figurano gli amanti di sentieri e passeggiate in età matura: a volte “sono persone che scoprono questa passione tardi, una volta libere da impegni familiari e di lavoro”, ricorda Frangioni. Avanti negli anni, quindi, ma non sempre esperti veterani, i trekker con i capelli bianchi devono tenere presente condizioni di forma fisica e potenziali di rischio diversi da quelli dei colleghi più giovani.

Prevenire gli incidenti

Quando si cammina in montagna, in alcuni punti può essere necessario l'uso di un caschetto per ripararsi dalla caduta di pietre
Quando si cammina in montagna, in alcuni punti può essere necessario l’uso di un caschetto per ripararsi dalla caduta di pietre

Il portale Sicurinmontagna.it nasce da un progetto avviato sin dal ’99, che ha previsto anche indagini sul territorio, per esaminare il grado di preparazione del sempre più eterogeneo mondo di appassionati di montagna. I primi sondaggi mostrarono quali pratiche di sicurezza venivano adottate e quali, invece, trascurate. Il secondo passo fu una campagna di prevenzione degli incidenti e l’elaborazione degli opuscoli informativi. Già in circolazione in forma cartacea, i libretti sono stati via via resi disponibili in versione elettronica.

Le miniguide sono pensate per dare un’informazione ad ampio raggio, che va da consigli sull’attrezzatura a nozioni di primo soccorso. Ricche di dettagli, in alcuni casi possono apparire lunghe e richiedono una lettura laboriosa da parte dei principianti. L’opuscolo sull’escursionismo senior comprende consigli su alimentazione, salute e medicina di base. Le guide includono poi pagine con recapiti di servizio, dai centri micologici per informazioni sui funghi ai bollettini per controllare il meteo e il rischio valanghe.

(26/8/09)

 

Per informazioni: www.sicurinmontagna.it. Gli opuscoli informativi si trovano nella sezione “Documenti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA