Giovedì 13 Agosto 2020 - Anno XVIII
L’intensa energia del Leone

L’intensa energia del Leone

Praticità d’uso, consumi contenuti e controllo elettronico di stabilità di serie sono i punti di forza della nuova Peugeot 207, nominata auto più sicura della sua categoria. Abbiamo percorso con lei molta strada dentro e fuori città per saggiarne qualità e prestazioni in ogni situazione

Un successo che dura da anni, quello della Peugeot 207 che attraverso pochi interventi stilistici di adeguamento, ha saputo mantenere una linea sempre attuale e intrigante.
Peugeot 207 è “Energie Intense“, un soprannome coniato quando la vettura venne pubblicizzata, adeguato alle qualità di 207, continuando la storia felicemente inaugurata dall’Enfant Terrible 206 e seguita da 307 Esprit Libre e 107 Petite Peste.
Intensa per le sue caratteristiche dinamiche, a vantaggio delle prestazioni, ma soprattutto della sicurezza: le valutazioni EuroNCap, – l’ente indipendente di verifica della sicurezza che annovera tra i suoi membri la Direzione Generale Trasporti ed Energia della Commissione Europea e la Federazione Internazionale dell’Automobile (Fia) – ha decretato che con 5 stelle per la protezione occupanti, 4 per la sicurezza bambini e 3 per quella dei pedoni (e soprattutto con un totale di 91 punti), Peugeot 207 è l’auto più sicura della sua categoria.
Non solo sicurezza, però. La 207 è affascinante anche per il suo temperamento, sottolineato da due diversi frontali: classico e sport.
Le ragioni del successo sono da ricercarsi, oltre che nella linea dell’abitacolo, nella praticità d’uso e nella sicurezza offerta ai passeggeri, in una gamma completa e ben articolata fin dal lancio, avvenuto ormai da tempo
In Italia, la 207 è disponibile in molte versioni, ottenute dalla combinazione di due carrozzerie (tre e cinque porte) e da una notevole quantità di motorizzazioni. Tutti i turbodiesel rispettano la normativa Euro 5 e sono dotati del filtro antiparticolato.

Peugeot 207, “Energie Intense”.

Stabilità e comfort, prima di tutto

La vettura in prova era dotata del motore 1,6 litri benzina di una potenza massima di 88 kW (120 CV). Oltre al cambio manuale a 5 marce, un cambio automatico a comando sequenziale Tiptronic System Porsche, inedito sulla 207, è indirizzato ad una clientela particolarmente attenta al comfort e al piacere di utilizzo.
La 207 è disponibile con l’ESP di serie su tutte le sue versioni, completando così l’introduzione di questo dispositivo sull’intera gamma di autovetture del Leone. La presenza dell’ESP è un notevole contributo alla sicurezza stradale, come è stato recentemente evidenziato anche dall’Automobile Club d’Italia, nell’ambito della campagna “Choose ESC” (“Scegli ESC”, altra sigla per l’ESP) indetta dalla FIA, ossia la Federazione Internazionale dell’Automobile, per la maggiore diffusione dei sistemi elettronici di controllo della stabilità dei veicoli. In un suo studio, infatti, l’ACI sottolinea che se tutte le vetture circolanti fossero equipaggiate del controllo elettronico della stabilità, gli incidenti provocati da sbandate si ridurrebbero dell’80% e sulle nostre strade si registrerebbe una riduzione del 14,1% delle morti. Probabilmente a causa della scarsa informazione degli automobilisti italiani – il 30% dei quali, sempre secondo lo studio dell’Aci, confonde ESP con il sistema antibloccaggio delle ruote in frenata ABS – l’Italia è al penultimo posto tra i Paesi europei per quanto riguarda il tasso di installazione: infatti, solo il 41% delle auto immatricolate è dotato di ESP, contro il 93% della Svezia, il 77% della Germania, il 55% della Spagna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA