Martedì 18 Giugno 2024 - Anno XXII

Una statua romana riemersa dopo la tempesta

La tempesta che si è abbattuta alla fine dell’anno in Israele, ha portato alla luce una statua romana, sepolta per secoli nella città di Ashkelon. Il reperto archeologico è stato ritrovato per caso da un passante che ha avvissato i responsabili dell’Israel Antiquities Authority. La statua di marmo color bianco raffigura una donna avvolta in una tunica, con un paio di sandali ai piedi ed è stata rinvenuta tra i detriti appartenenti a una rupe che è crollata. La statua è priva di testa e braccia; è alta 1.2 metri e pesa 200 kg. Secondo lo studioso Yigal Israeli dell’Israel … Leggi tutto

Una statua romana riemersa dopo la tempesta

La tempesta che si è abbattuta alla fine dell’anno in Israele, ha portato alla luce una statua romana, sepolta per secoli nella città di Ashkelon. Il reperto archeologico è stato ritrovato per caso da un passante che ha avvissato i responsabili dell’Israel Antiquities Authority. La statua di marmo color bianco raffigura una donna avvolta in una tunica, con un paio di sandali ai piedi ed è stata rinvenuta tra i detriti appartenenti a una rupe che è crollata. La statua è priva di testa e braccia; è alta 1.2 metri e pesa 200 kg. Secondo lo studioso Yigal Israeli dell’Israel Antiquities Authority, il reperto risale al periodo dell’occupazione romana in quella regione denominata allora Giudea occidentale, circa 1700 anni fa. Una volta terminati i lavori di restauro, l’Israel Antiquities Authority esporrà il capolavoro romano. (11/01/2011)

 

Info: www.antiquities.org.il

LEGGI ANCHE  Vacanze rurali a Pescasseroli
Condividi sui social: