Mercoledì 3 Marzo 2021 - Anno XIX
Sri Lanka, vacanza eco-chic

Sri Lanka, vacanza eco-chic

Sull’isola asiatica per un’immersione tutta natura nel Parco Nazionale di Yala, “santuario” che non ha nulla da invidiare ai paesaggi africani. Elefanti e uccelli dal piumaggio multicolore fanno capolino nel Lodge che abbiamo scelto; all’alba e al tramonto si parte in jeep per le escurisoni nella giungla

Macaco dalla faccia rossa

Macaco dalla faccia rossa

Siamo a Buttala, nel sud est dello Sri Lanka per un soggiorno ecologico e allo stesso tempo chic nel Lodge Galapita. La struttura è un superbo eco-resort, costruito con il massimo rispetto per l’ambiente in cui si trova, situato nel fitto della giungla dello Sri Lanka e a pochi chilometri dal centro visitatori del Parco Nazionale di Yala. Il resort è un luogo in cui la mente si rilassa, i sensi si spalancano verso una diversa percezione di ciò che sta intorno. In questo posto la natura è il “centro” attorno al quale tutto si muove. Il Parco Yala, così vicino al resort, tanto che gli elefanti spesso vi fanno visita, è la più estesa riserva protetta dell’intero Paese e un luogo che riserva ai visitatori non poche emozioni; nulla da invidiare ai più celebrati scenari africani, quelli dei grandiosi “santuari” della natura.

Elefanti “compagni” di lavoro

Elefante asiatico

Elefante asiatico

Il parco accoglie anche una numerosa popolazione di elefanti asiatici, molti dei quali allo stato brado; in altre parti dell’isola gli elefanti sono buoni “compagni” di lavoro per l’uomo: vengono “addestrati” per il trasporto di legname, trascinano pesi in sostituzione dei macchinari di cui dispone il mondo occidentale e vengono accuditi quasi sempre dalla stessa persona, determinando in molti casi un legame che si esaurisce solo con la morte dell’animale o del suo istruttore-padrone. Il Parco ospita poi leopardi, cervi, coccodrilli e bufali selvaggi dalle lunga corna. Per fotografi in cerca di natura, tutto questo può trasformarsi in una vera rivelazione. L’unica nota stonata è che le jeep sono coperte e non permettono di scendere; sono le regole della riserva, dicono qui. Sarà pure eco-chic, ma è pur sempre giungla.

Gioia dei birdwatcher

Aquila pescatrice testagrigia

Aquila pescatrice testagrigia

Le escursioni nel Parco hanno luogo all’alba e verso sera, le ore in cui molti animali escono per la caccia o per abbeverarsi. Le attese vengono quasi sempre ben ripagate, soprattutto per gli amanti dell’avifauna, qui abbondantissima. I birdwatcher avvistano uccelli rari e rapaci mai immaginati. Aquile di diverse specie, martin pescatori, uccelli dal piumaggio multicolore come galli cedrone e pavoni, rappresentano una gioia per gli occhi e testimoniano come la riserva naturale goda di un ottimo clima, libero da inquinamenti di qualunque genere.

Gruccione verde piccolo (Merops orientalis)

Gruccione verde piccolo- Meraviglie della giungla. Foto di Lucio Rossi (© Photopolis Milano Italy)

Coccodrillo - Yala National Park

Coccodrillo – Yala National Park

© RIPRODUZIONE RISERVATA